La foresta di latifoglie dell’Europa occidentale è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito da WWF , che si estende attraverso l’interno dell’Europa occidentale .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 492,300 chilometri quadrati in Europa occidentale, da un angolo a sud ovest di Polonia , attraverso l’ovest della Repubblica Ceca , nel nord Austria e la Svizzera , la centrale e meridionale in Germania , tutti del Lussemburgo , all’estremità meridionale Olanda e sud-est in Belgio , a nord-est e centro-sud della Francia e della Spagna.

Questa regione è parte del Massiccio Centrale della Francia, il Giura , gli altipiani della Germania centrale e Baviera e le montagne della Boemia .

Flora

La flora originale è composto principalmente da faggi , ma ci sono aree di sub – flora mediterranea.
La vegetazione predominante in questo settore è il bosco misto di conifere e planifolias. Le specie vegetali dominanti sono faggio e conifere ed erbe, muschi e felci. Così distinguere tra quattro regioni:
1

  • bosco di latifoglie in Europa occidentale negli altopiani occidentali.
  • Pannonica bosco misto nel sud-est.
  • Foresta dei Carpazi Montato in Estremo Oriente.
  • bosco misto di Europa centrale nel resto del paese.

Fauna

Ci sono una varietà di uccelli , ma la maggior parte dei grandi mammiferi sono in declino.
Il più tipico della specie selvatiche Repubblica Ceca sono: lepri , lontre e martore .
Nelle foreste, il più delle volte per scoprire che sono: fagiani , pernici , cinghiali , oche e anatre, ma si può anche vedere aquile , aironi e orsi bruni .

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione. La regione è stata abitata per migliaia di anni, contiene grandi città come Lione , Nancy e Monaco di Baviera , ed è stato trasformato in gran parte su terreni agricoli.

Clima

La Repubblica Ceca si trova nella zona temperata, dove le quattro stagioni che si sviluppano hanno circa la stessa durata. Le estati non sono troppo calde e gli inverni sono piuttosto moderati.
Il clima più tipico di questa zona è la continentale umido perché è lontano dagli oceani e sottovento del vento prevalente. I centri di azione sono il fronte polare (responsabile dell’esecuzione marittime masse d’aria polari) ed è responsabile per la maggior parte delle piogge, e in estate, il vento tropicale mare.
anticiclone siberiano domina durante la stagione invernale, quando è al suo apice arriva portando masse d’aria polare continentale molto fredda e secca. 2

  • Precipitazioni: Questi sono moderati, si avvicina il limite della scarsità, che vanno 500-600 mm annui, con la stagione estiva in cui il più alto precipitazioni.
  • Temperatura: in generale sono molto bassi, con inverni freddi e freddi, estati piovose, ma può anche essere periodi di alte temperature e di calore. La variazione annuale di temperatura supera i 20 ° C, e -2 ° C in gennaio (il mese più freddo) e 20 ° C di luglio (il mese più caldo). 3

Riferimenti

  1. Torna alla cima↑ http://bohemia-europa.blogspot.com.es/2009/05/morfologia.html
  2. Torna alla cima↑ http://bohemia-europa.blogspot.com.es/2009/05/clima-y-vegetacion.html
  3. Torna alla cima↑ http://bohemia-europa.blogspot.com.es/2009/05/clima-y-vegetacion.html

Stico, CD, García Tenorio, D, Fernandez Pons, D, Luzon Benedicto, JL, e Coma, J [Blog Internet] Spagna, accessibili 28 febbraio 2015. Disponibile all’indirizzo: http://bohemia-europa.blogspot.com .com / 2009/05 / clima-e-vegetacion.html