Il bosco misto Ircano Caspio è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito dal WWF , che corre lungo la costa meridionale del Mar Caspio .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 55.100 chilometri quadrati lungo la costa meridionale del Mar Caspio, nel sud-est Azerbaijan e nel nord dell’Iran .

Flora

La vegetazione naturale della foresta temperata foresta decidua legno duro. 32,7 per cento del volume di foresta è Ircania Oriental Faggio ( Fagus orientalis ). Una caratteristica importante della regione è la mancanza di conifere, solo le reliquie di conifere sono presenti, tra cui tasso europeo ( Taxus baccata ), ginepri (Juniperus spp.), Mediterraneo Cipresso (Cupressus sempervirens var. Horzontalis) e Tuya cinese ( Platycladus ).

Le pianure costiere del Mar Caspio , una volta erano coperti da foglie di quercia castagno ( Quercus castaneifolia ), Box europea ( Buxus sempervirens ), ontano nero (Alnus glutinosa subsp. Barbata), ontano Caucaso ( Alnus subcordata ), Aspen ( Populus alba ) e wingnut caucasico ( Pterocarya fraxinifolia ), ma queste foreste sono diventati quasi interamente al territorio urbano ed agricolo. (Mossadegh, 2000; Mohadjer Marvie, 2007)

Le foreste sulle pendici settentrionali dei monti Alborz , l’Iran è uno degli ultimi rimasti foreste decidue naturali nel mondo. Più basso è pendici del Talysh e le montagne di Alborz o Elburz inferiore a 700 metri (2.300 piedi) porto di varie foreste pluviali contenenti foglie di quercia castagno, carpino bianco ( Carpinus betulus ), Ironwood persiano ( persica Parrotia ), European Zelkova ( Zelkova carpinifolia ), albero di seta persiano ( Albizia julibrissin ), e data-prugna ( Diospyros lotus ) Insieme con cespugli di agrifoglio ( Encina hyrcana ), Ruscus Ircano, racemosa Danae, e liane Smilax excelsa e Hedera pastuchowii (Mossadegh, 2000; Mohadjer Marvie, 2007). Persiano Ironwood è endemica alle montagne Talysh e nord dell’Iran ed è praticamente puro albero può essere particolarmente drammatica, con rami coperti di licheni torsione insieme e solo le foglie morte all’ombra del suolo della foresta. In aggiunta, le foglie gialle Ironwood una leggera curva viola in autunno.

In altezze medie tra i 700 ei 1.500 m (2.297 e 4.921 piedi), faggio orientale è la specie arboree dominanti in questa zona nebbioso nei boschi puri e misti con altre latifoglie nobili, come foglie di quercia castagno, rovere caucasico ( Quercus macranthera ), Quercus palustris ( Carpinus betulus ), carpino orientale (C. orientalis) e castagno europeo ( Castanea sativa ) [3]. Dalla sua composizione floristica, questi boschi di faggio sono legate alle foreste europee e con affinità alle faggete dei Balcani. Tuttavia, le condizioni locali e fattori aspetto edafica quali umidità del terreno e la profondità, sono di grande importanza nel determinare la composizione della vegetazione, che porta alla creazione di Sottocomunità ci sono diverse. (Mossadegh, 2000; Mohadjer Marvie, 2007)

zone di alta montagna e subalpine si caratterizzano per la quercia caucasico, carpine orientale, boschetti e steppe. tundra alpina e praterie si verificano in alta quota.

Altre specie di alberi autoctoni includono aragosta Caspian ( Gleditsia caspica ), Velvet acero ( Acer velutinum ), Cappadocia Acero ( Acer cappadocicum ), Frassino europeo ( Fraxinus excelsior ), Wych Elm ( Ulmus glabra ), Wild Cherry ( Prunus avium ) selvaggio Albero di servizio ( Sorbus torminalis ) e di tiglio ( Tilia dasystyla ).

Fauna

La regione è un punto di sosta tra l’Africa e la Russia per uccelli migratori. Tra gli uccelli che si riproducono nella ecoregione sono la gallina prataiola ( Tetrax Tetrax ), il falco pellegrino ( Falco peregrinus ) e ciuffetto ( Ardeola ).

Endemismo

È forestali relitti del periodo terziario , quindi ci sono molte specie di piante endemiche.

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione. La principale minaccia è la distruzione di habitat per l’agricoltura.