Categoryforesta temperata

bosco misto di Pannonia


Il bosco misto di Pannonia è un ecoregione di paleártica ecozone , definito dal WWF , che si estende su sud-est Europa centrale ; copre l’intera Ungheria , nonché meridionale e occidentale della Slovacchia , la punta sud-occidentale di Ucraina , occidentale della Romania , il terzo settentrionale della Serbia , nel nord della Bosnia-Erzegovina , all’interno Croazia , centrale, orientale e sud-est di Slovenia , orientale l’Austria e il sud-est della Repubblica Ceca .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 306,900 chilometri quadrati nella pianura pannonica , circondato dai Carpazi , le Alpi e le Alpi Dinariche .

Ci sono diverse zone umide importanti, tra cui Lago di Neusiedl , tra l’Austria e l’Ungheria.

Fauna

Tra i mammiferi includono il coniglio europeo ( Oryctolagus cuniculus ), il lupo ( Canis lupus ) e il visone europeo ( visone europeo ), in via di estinzione.

L’ avifauna è molto varia.

Ci sono diversi rettili minacciati, come la Vipera di Orsini ( Vipera ursinii ).

bosco misto di Rodopi


Le foreste miste dei Monti Rodopi è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito dal WWF , che attraversa le montagne del centro e del sud della Bulgaria e le regioni di confine della Serbia , la Macedonia e la Grecia .

Descrizione

E ‘un misto di bosco di montagna bioma foresta di legno duro che occupa 31.600 chilometri quadrati nelle montagne dei Balcani e dei monti Rodopi .

Flora

Nelle pianure domina il bosco misto di latifoglie con il faggio ( Fagus sylvatica , carpe orientale ( Carpinus orientalis ), carpine ( Carpinus betulus ) e la quercia ( Quercus spp. ) A quote più elevate predominano. Le conifere : abete bianco ( Abies alba ) , abete rosso ( Picea abies ) e il pino nero ( Pinus nigra ). nel più alto vette, brughiere e prati alpini sostituire la foresta.

Il numero di specie di piante vascolari della ecoregione è stimato a 3.000.

Fauna

Diverse specie minacciate abitano questa ecoregione: la lontra europea ( Lutra lutra ), la martora ( Martes martes ), l’aquila imperiale orientale ( Aquila heliaca ), l’avvoltoio nero ( Aegypius monachus ) e la moretta tabaccata ( Aythya nyroca ).

Le montagne Rodopi sono di vitale importanza per la conservazione dei grandi mammiferi in Grecia, come l’ultima popolazione selvatica di cervi nel paese. Si evidenzia anche la presenza di specie rarissime come l’orso bruno, il camoscio Balcani e il lupo. Anche se è una boscosa e con ottime carecterísticas per l’area lince, non ci sono dati affidabili di questo genere nella zona.

Altri grandi mammiferi sono cervi più comuni caprioli ( Capreolus capreolus ), cinghiale ( Sus scrofa ) e Fox ( Vulpes vulpes ).

Endemismo

Ci sono molte piante endemiche, sopravvissute glaciazioni del del Pleistocene .

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione. Le principali minacce sono l’espansione dell’agricoltura e l’aumento del turismo.

Monte Dinara boschi misti

Le foreste Dinariche montagne misti è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito da WWF , che si estende lungo il Alpi Dinariche , ad ovest della penisola balcanica .

Descrizione

E ‘un misto di bosco di montagna bioma foresta di legno duro che occupa 58.200 chilometri quadrati lungo le Alpi Dinariche, dal nord-est di L’Italia , attraverso la Slovenia , la Croazia , la Bosnia-Erzegovina , la Serbia e il Montenegro , a nord dell’Albania .

Flora

L’ecoregione è ricoperta da boschi misti con una varietà di querce caducifoglie . Queste foreste sono tra le più estese d’Europa sopravvivere.

Fauna

La diversità faunistica è alto.

Endemismo

La proporzione di endemism pianta è alta.

Stato di conservazione

Vulnerabile. Le principali minacce sono il disboscamento illegale, il bracconaggio e la raccolta incontrollata di piante.

bosco misto di Europa centrale

Il bosco misto di Europa centrale è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito dal WWF , che attraversa le pianure del nord-est Europa centrale .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 731,200 chilometri quadrati lungo le pianure dell’Europa centrale, nella parte orientale della Germania , parte della Repubblica Ceca e l’Austria , la maggior parte della Polonia , nel sud della Lituania e Bielorussia , nord-occidentale Ucraina , nel nord della Moldova , parti del nord e centrale della Romania , l’enclave russa di Kaliningrad e la zona di confine di quest’ultimo con l’Ucraina e la Bielorussia.

Flora

Anche se il bosco misto di latifoglie e foreste di conifere sono dominanti, anche hanno trovato molte piante boreali e termofili. Essi sono molto buone perché danno vita alla terra e gli animali sono sani, hanno anche impianto altamente variabile

Fauna

Riserva Foresta di Bialowieza è sede di una delle ultime mandrie di bisonti europei ( Bison bonasus ). La lince (sono presenti anche la lince Lynx ), bianco – dalla coda Eagle ( Haliaeetus albicilla ), l’aquila macchiato ( Aquila clanga ) e gallo cedrone ( Lyrurus tetrix ).

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione. Gran parte della ecoregione è diventata terreni agricoli e aree urbane.

Cantabrico bosco misto

I boschi misti Cantabrica è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito dal WWF , che corre lungo la costa nord e nord-ovest della penisola iberica .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 79,700 chilometri quadrati da nord-ovest del Portogallo , attraverso la costa cantabrica e Picos de Europa in Spagna , alla fine occidentale dei Pirenei , nella parte sudoccidentale della Francia .

Flora

Hanno descritto 2000 specie di piante vascolari. Gli alberi più comuni sono querce e faggi, creando boschi di querce e faggi. Inoltre abbondano alberi di noce, frassino, e specie esotiche come il pino, eucalipto e quercia americana. Come la maggior parte alberi sono in lamiera caudófila [ chiarificazione necessaria ]di solito creare uno strato di erba e piante diversi, come equiseti.

Fauna

Ci rimangono grandi carnivori come l’orso bruno ( Ursus arctos ) e il lupo ( Canis lupus ). Il camoscio ( Rupicapra rupicapra ) sono abbondanti, come conigli, cinghiali, cervi e scoiattoli.

Tra gli uccelli , includere il gallo cedrone ( Tetrao urogallus ), il grifone ( Gyps fulvus ) e Pito nero ( Dryocopus martius ).

Endemismo

Circa il 20% delle specie di piante sono endemiche. Mammiferi come Piornal lepre ( Lepus castroviejoi ).

Stato di conservazione

Vulnerabile. L’agricoltura tradizionale ha trasformato ampi tratti di prateria ecoregione. Più di recente, le principali minacce per l’ecoregione sono la costruzione di strade e frammentazione degli habitat.

Protezione

Ci sono molte aree protette: per esempio, la Artikutza riserva naturale, il Parco Naturale di Urbasa-Andía e Urdaibai estuario.

Baltic bosco misto

Il bosco misto Baltico è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito dal WWF , che si trova intorno alla parte meridionale del Mar Baltico .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 116,600 chilometri quadrati. Si estende la regione di Skåne , nella punta meridionale della Svezia, a nord e ad est della, penisola di Jutland e le isole danesi del Baltico e la costa baltica della Germania e la Polonia per il nord dei fiumi Elba e Oder .

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione.

boschi misti balkan

I boschi misti dei Balcani è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito da WWF , che occupa gran parte della Bulgaria (ad eccezione dei Monti Rodopi ), con clima mite e si estende dai paesi vicini.

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 224,400 chilometri quadrati in Bulgaria, nel nord e centro-meridionale parte della Repubblica di Macedonia , nord-est della Grecia , gran parte della Turchia europea, nel sud della Romania , la centrale e meridionale Serbia e piccole aree al confine con questo paese di Albania , Montenegro e Bosnia-Erzegovina .

Flora

Sono caratteristici boschi misti dominati da querce Ungheria ( Quercus frainetto ) e nelle valli superiori e nei pendii più riparate, il faggio ( Fagus sylvatica ), il carpe orientale ( Carpinus orientalis ) e carpine ( Carpinus betulus ). Ci sono anche foreste di conifere, con pino , abete bianco ( Abies alba ) e l’abete rosso ( Picea abies ); Oltre a pascoli , prati e vegetazione conosciuto con il nome shiblyak , simile alla macchia mediterranea.

Fauna

L’ erpetofauna di questa ecoregione è il più vario in Europa. Questo posto ha molte specie di animali come gli orsi.

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione.

Atlantic bosco misto

La foresta atlantica mista è una ecoregione del ecozone Palaearctic definito dalla WWE , che si estende lungo la costa atlantica di Europa occidentale .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 399,100 chilometri quadrati lungo la costa atlantica dell’Europa. Esso occupa la metà occidentale della penisola di Jutland , in Danimarca , nord-ovest in Germania , quasi tutti i Paesi Bassi , settentrionale e occidentale il Belgio e la Francia e le Isole del Canale , appartenente al Regno Unito .

Si tratta di una regione di pianure costiere; l’unico sollievo di importanza è in Inghilterra .

Flora

La vegetazione comprende aree di faggio e quercia, con piante adattate a condizioni di elevata salinità.

Fauna

La diversità di uccelli è particolarmente elevata. Questa zona è spesso riccamente popolata da cinghiali, volpi, orsi, lupi e molte specie di piccola simile a mamíferos.Es sottobosco finlandese e tedesca.

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione. La maggior parte della vegetazione originaria è scomparso a causa di azione umana.

foresta steppe dei Monti Zagros

La steppa della foresta Monti Zagros è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito da WWF , che si estende dai monti Zagros .

Descrizione

Si tratta di una ecoregione foresta di legno duro che occupa 397.800 chilometri quadrati nelle montagne Zagros, dal confine tra la Turchia , l’Iraq e l’Iran per il centro-sud questo paese.

Flora

La vegetazione dominante è costituito da boschi di querce , boschi di latifoglie di pistacchio e mandorli , oltre a una variegata flora steppa.

Fauna

La fauna è varia: sono presenti orso bruno ( Ursus arctos ), lupo ( Canis lupus ), il leopardo ( Panthera pardus ), varie specie di aquila , così come il daino Persico ( Dama mesopotamica ) in via di estinzione.

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione.

Foresta dei Pirenei

La foresta dei Pirenei è una ecoregione del ecozone Paleartico , definito da WWF , che si estende dalle montagne dei Pirenei .

Descrizione

Si tratta di una foresta di montagna classificata nel bioma di foresta temperata occupa 25.900 chilometri quadrati nei Pirenei tra la Francia , la Spagna eAndorra .

Flora

La diversità è molto elevata, con 3.500 specie.

Fauna

Tra le specie minacciate includere l’orso bruno ( Ursus arctos ) e il gipeto ( Gypaetus barbatus ).

Endemismo

Hanno descritto circa duecento specie di piante endemiche.

Stato di conservazione

Vulnerabile. Anche se ben conservato, l’ecoregione è minacciato dal disboscamento e costruzione dei bacini e le stazioni sciistiche.

© 2017 paolaharris.it

Theme by Anders NorénUp ↑