CategoryTerra

Pomacea urceus


Pomacea urceus (Müller, 1774) è un gasteropode appartenente alla famiglia Ampullariidae (= Pilidae ), che è un gruppo di lumache di acqua dolce, che sono caratterizzati da una struttura chiamata l’ampolla (strutturale da cuideriva il nome del famiglia), l’ampolla è un ispessimento della aorta anteriore che si trova nella cavità e funzioni pericardicoaccumulare un grande volume di sangue ad alta pressione che viene forzata nel cuore dal pannello esterno del mantello quando l’animale ritrae nel suo guscio. Forse la caratteristica più rappresentativi delle lumache di questa famiglia è la presenza di un gill (ctenidia) e un polmone, che permette lororespirare in acqua per mezzoimpiego di ctenidia quando sommerso e attraverso il polmone quando sono al di fuori di esso.

Il urceus Pomacea è una lumaca sudamericano ampiamente distribuito nei bacini dei fiumi Amazon , Orinoco , Rio Grande do Sul , Magdalena e fiumi delle Guyane ( Essequibo , Cuyuni , Copename, Suriname, Moroni) nei laghi e stagni di savane essi sono confinanti questi bacini in cui di solito si trovano grandi popolazioni di questa specie che abitano generalmente sepolti o mezzo – sepolto nel profondo di queste masse d’acqua a una profondità di non più di due piedi e tra la vegetazione galleggiante o ripariale che spesso l’alimentazione o l’accoppiamento.

Un urceus Pomacea e mangiare altri lumache famiglia Ampullariidae è conosciuto con vari nomi, spesso più specie, in molte località è conosciuto con il suo nome generico cioè “Pomacea”, ma forse il più comune e universale il nome è “Apple lumaca” ( “Apple lumaca”), nella regione amazzonica del Perù, Bolivia ed Ecuador sono conosciuti come “Churros”, “Churro di acqua”, “Sacha”, e nelle savane del Venezuela e Colombia (pianura) come “Guarura” o “Cuiba”.

Tassonomia e sistematica

Tassonomicamente, Pomacea urceus è un mollusco, famiglia gasteropode Ampullariidae descritto dal naturalista tedesco Otto F. Müller come Nerita urceus nella sua opera “Vermium terretrium et fluviatilium” nel 1774.

morfologia generale

Shell globoso dextrógira di grandi esemplari sono stati segnalati fino a 13,5 cm di lunghezza; l’apertura del guscio è grande e ovali rappresentano due terzi della lunghezza totale, il labbro esterno è spessa e forte, columella è inclinato e l’ombelico è stretto e profondo; La conchiglia è ricoperta con un decidua periostraco bruno-nero in individui adulti in genere hanno ornamenti che sono strutture assiali lisce chiamate costole. Presenta un tappo con nucleo laterale della natura coriacee forma scudo ovale, agisce come una barra per l’apertura del guscio quando la ritrae all’interno del guscio, che permette all’animale di proteggersi da condizioni avverse o predatori.

Nel corpo del urceus Pomacea può essere visto quattro strutture o regioni principali:

  • Il piede che è muscolare e alla quale è attaccato il tappo sul lato dorsale.
  • massa viscerale dove i epatopancreas, gonadi, apparato digerente, e il nephridia cavità pericardica è.
  • Il mantello che è la membrana che ricopre la parte anteriore del corpo di colore crema chiaro dell’animale e parzialmente pigmentato nero, il mantello ha la funzione di secernere guscio.
  • Il volto in cui due tentaculiformes appendici chiamati palpi labiali, un paio di lunghi tentacoli, gli occhi si trovano alla base dei tentacoli e due curve lobi orali conformi canale dorsale, il lobo del canale nucale osservati sinistra può essere chiusa unendo i bordi per costituiscono il sifone che porta aria al polmone.

I sessi sono separati, anche se non ci sono le caratteristiche esterne che permettono loro parte, a prima vista, ma a volte è possibile stabilire chi sono impressioni femmine di carbonato di calcio che lasciano le uova sul guscio della madre nella zona del labbro esterno. Il sesso è determinato nella maggior parte dei tempi di test genitali.

Il radular apparecchiatura (radula) è fatta di un tipo radula tenioglosa di una formula dentaria 2.LCL2 che si traducono in un dente raquidiano centrale o due denti e quattro denti marginali laterali intermedi.

Biologia ed ecologia

urceus Pomacea come il resto dei ampuláridos presentano una serie di adattamenti che rendono loro affascinanti animali per il loro studio uno dei punti di interesse questa specie e condiviso con il resto dei ampuláridos è la presenza di un doppio sistema di respirazione, quando il urceus Pomacea è immerso in acqua durante la stagione delle piogge nelle regioni abitate da questa specie respira attraverso l’uso di branchie o ctenida che è monopectinada (pectinabranquia) che si trova sul lato destro degli animali ‘s corpo (questo fatto presentare questo ctenida destra in questa specie e tutti ampuláridos rappresenta l’eccezione tra i gasteropodi ordine MESOGASTROPODA come tutte le altre specie presenti sul lato sinistro). L’altro elemento del doppio sistema di respirazione ampuláridos i è lo sviluppo di un polmone che si trova sul lato sinistro del corpo dietro il collare del mantello e occupare una porzione considerevole del mantello e formare un sacchetto o sacchetto chiuso che comunica con il manato cavità attraverso un’apertura chiamata neumostoma; il polmone viene utilizzato per la respirazione di aria quando l’animale è fuori dall’acqua o nella stagione secca al urceus Pomacea è costretto ad entrare in uno stato di estivazione per sopravvivere alle condizioni avverse essiccazione che si verificano nella regione essa abita.

Nelle regioni abitate Pomacea urceus un ciclo annuale in cui vi è una stagione delle piogge (sei mesi), caratterizzata da grandi inondazioni e stazione di estrema siccità (in alcuni casi più di quattro mesi) si osserva. Durante la pioggia urceus Pomacea presenta attivi in questo tempo nutre, cresce e riproduce, andando entrare nelle zone asciutte stagione abitate da questa specie nella parte verificarsi la rimozione dell’acqua e comincia a secco suolo e lumache essi vengono confinati in piccoli stagni dove essi sono sepolti e si ritraggono nel loro guscio in cerca di un microclima migliore e inizia un interessante periodi di entrambi i cambiamenti morfologici cono fisiologica entra in uno stato di estivazione o in estate sogno in cui il consumo di ossigeno diminuisce in si riduce la perdita di acqua per evaporazione del mantello, la temperatura corporea è regolata e diversi processi metabolici per vivere la stagione secca in cui l’animale perde parte del suo peso bruciando le riserve di carboidrati e grassi sono attivati.

Una volta raggiunta la stagione delle piogge il urceus Pomacea adulti e le uova si schiudono e lascia il sogno d’estate e inizia la sua attività nel primo Feed sul flottante e vegetazione riparia di recuperare la perdita di peso si è verificato durante il tempo di solito estivación si nutrono di bora o acqua di litio ( Eichhornia crassipes ), acqua cavolo ( Pistia Stratiotis ), il Marite ( Nymphae rutgeana ), acqua paglia ( Paspalum repens ), il batatilla liana ( Ipomes fistulosa ) e cujisillo ( Neptunea piena ) tra gli altri.

Pomacea urceus è un animale di sesso oviparo separata e rende i loro accoppiamenti durante la stagione delle piogge in acqua mentre si sta galleggiando tra la vegetazione galleggiante o le banche, la deposizione delle uova avviene verso la fine della stagione delle piogge, a differenza altre specie del genere Pomacea masse permanenti vegetazione galleggiante o in caso riberaña Pomacea urceus i pali rimangono sul lato del labbro esterna del guscio della madre per la protezione. Le uova sono composti da un guscio o involucro di carbonato di calcio bianco-giallastro.

In questo ambiente Pomacea urceus convive con altre specie del genere della famiglia Ampullariidae come: Marisa cornuarietis , dolioides Pomacea , lineata Pomacea , Pomacea glauca , Pomacea sordida , Pomacea paludosa , Pomacea cartaceo e Pomacea urceus guayanensis tra gli altri, in questo stesso ambiente abitare specie di gamberi Acetes paraguayensis Macrobrachium amazonicum , Maccrobrachium jelskii , Macrobrachium natterreri e Macrobrachium brasiliensis ; e una varietà di pesci d’acqua dolce. Pomacea urceus è saccheggiata da uccelli selvatici come Carrao ( Noi aratro guarauna ) e il carceriere Hawk ( Rhostramus sociabilis ).

Distribuzione

Pomacea urceus è un mollusco sudamericano ha notato la sua presenza in Colombia , il Venezuela , Trinidad e Tobago , Guyana , Suriname , Guyana Francese , il Brasile , nella regione amazzonica del Perù , Bolivia e l’Ecuador .

Riferimenti

  • ALDERSON, EG 1925. ” Studies in Ampullaria “. W. Heffer & Sons, Cambridge, Inghilterra.
  • BAKER, HB 1930: “La molluschi A cura dell’Università del Michigan Williamson spedizione in Venezuela”. Occasional Papers del Museo di Zoologia dell’Università del Michigan . No. 210, pt. VI. P.1-26.
  • Bouvier, MEL 1888: “Etude sur l’organizzazione des Ampullaries”. Societe Philomatique , Parigi – Francia.
  • Burky, AJ 1973: “i contenuti organici di uova e giovanile di un anfibio lumaca Pomacea urceus (Müller), dalla savana Venezuela e il loro significato ecologico”. Malac. Rev. 06:59.
  • Burky, AJ 1974: “La crescita e la biomassa produzione di un lumaca anfibia, Pomacea urceus . (Müller) dalla savana venezuelana” Atti della malacologica Society di Londra . 41: 127-143.
  • Burky, AJ 1977 “galleggiabilità Modifiche correlate al comportamento respiratorio, come in una lumaca anfibia, Pomacea urceus (Müller), dal Venezuela”. Il Nautilus . 1,97-104.
  • Burky, A. J, PACHECO, J. & PEREIRA, E. 1972: “temperatura, acqua e regimi respiratorie di un anfibio lumaca Pomacea urceus (Müller), dal Venezuela savana”. Bollettino biologica . 143 (2): 304-316.
  • Burky, KA e Burky, AJ 1977 “galleggiabilità Modifiche correlate al comportamento respiratorio come in un anfibio lumaca Pomacea urceus (Müller) dal Venezuela”. Il Nautilus . 91 (3): 97-1004.
  • BURNE, RH 1898: “Un poro reno-pericardica in Ampullaria urceus , Mull”. Journal of Studies di molluschi . 3 (1): 49-52.
  • Cedeño L, A. 1972: ” acqua e carboidrati riserve di regime a ciclo annuale di Pomacea urceus (Müller )”. Il particolare lavoro di aggiornamento presentata presso l’Università Centrale del Venezuela illustre dal professor Aragua Cedeno a qualificarsi per l’Assistente categoria. Caracas-Venezuela. 17p.
  • Cowie, RH 1997. “Case 2996: Pile Röding, il 1798 e il Pomacea Perry 1810 (Mollusca, Gastropoda): Proposta di posizionamento sul Listino Ufficiale, e Ampullariidae Grigio 1824: la conferma propone come sinonimo nomenclaturally valida Pilidae Preston 1915″. Bollettino della nomenclatura zoologica . 54 (2): 83-88.
  • Cowie, RH 2002: “lumache di Apple (Ampullariidae) come parassiti agricoli: la loro biologia, impatti, e la gestione”. In: Baker, GM, Ed. ” I molluschi come parassiti delle colture “, pp145-192. Wallingford (CABI Publishing).
  • Cowie, RH & Thiengo, SC 2002: “Apple lumaca delle Americhe (Mollusca: Gasteropodi: Ampullariidae: Asolene, Felipponea, Marisa, Pomacea, Pomella ): Un catalogo nomenclatural e tipo”. Malacologia . 45: 41-100.
  • ERNST, R. 1876: “enumerazione sistematica delle specie di molluschi trovato finora in tutto Caracas e in altre parti della Repubblica”. Statistica rileva il Distretto Federale . 77-85.
  • Geijskes, DC & DOLORE, T. 1957: “lumache di acqua dolce Suriname del genere Pomacea .” Gli studi sulla fauna del Suriname e altri Guyanas . 1 (3): 41-48.
  • HUPE, H. 1857: ” Mollusques L’Amerique du Sud (Molluschi del Sud America).” P. Bertrand, Parigi.
  • JIMENEZ T, A. 1984 ” Aspetti della morfologia funzionale (anatomia, istologia e ultrastruttura) del sistema circolatorio Pomacea (P.). urceus. Mollusca, Prosobranchia, Ampullariidae delle nostre pianure . ” Grado speciale a qualificarsi per la laurea in Biologia. Facoltà di Scienze. Scuola di Biologia. Università Centrale del Venezuela Caracas. 62p. 36 Fig.
  • JIMENEZ T, A., Finol, H. Y MARTÍNEZ E, R. 1984 “ultrastruttura di giunzioni neuromuscolari cuore Pomacea (P.). urceus (Mollusca: Ampullariidae) “. 1eras Giorni venezuelana microscopia elettronica . Pp: 46-47.
  • JIMENEZ T, A., Finol, H. Y MARTÍNEZ E, R. 1985: “ultrastrutturali Variazioni fibre miocardiche di un mollusco Pomacea urceus , durante estivazione”. Tessuto cellulare Res . 242: 677-679.
  • Kennard, AS, Salisbury, AE e Woodward, BB 1931: “I tipi di Generi di guscio di Lamarck come selezionati da JG Children nel 1823”. Smithsonian varie collezioni . 62 (17): 1-40
  • Kensley, B. & WALKER, I. 1982: “Palaemonid gamberi dal bacino amazzonico, Brasile (Crustacea: Decapoda: Natatia)”. Contributo Smithsonian di Zoologia . 362.
  • LAGARDE, G. 1973: ” Morfologia del digestivo, respiratorio e renale Pomacea urceus Müller “. Grado speciale. Inedito. Scuola di Biologia, Facoltà di Scienze. Università Centrale del Venezuela. Caracas. 62p.
  • LOPES, H S. 1955: “Specie Duas fanno genere” Pomacea “Perry, con estudo um da genitali in entrambi i sessi od (MESOGASTROPODA, Architaenioglosa, Mollusca)”. Revista Brasileira du Biology . 15 (2): 203-210.
  • LOPES, H S. 1955: “A proposito di” Pomacea lineata “(Spix, 1827) (MESOGASTROPODA, Architaenioglosa, Mollusca)”. Revista Brasileira du Biol logia. 16 (3): 375-380.
  • LOPEZ, e Pereira B., G. 1996: “Inventario dei decapodi delle aree superiore e medio del delta del fiume Orinoco in Venezuela”. Atto Venezuelica biologica . 16 (3): 45-64
  • LUM KONG, A. & KENNY, JS 1989 “la biologia riproduttiva della ampullariid lumaca Pomacea urceus (Müller)”. Journal of Studies di molluschi . 55 (1): 53-65.
  • LUTZ, A. 1928: “I molluschi di acqua dolce raccolti ed osservati in Venezuela”. In: Studi di zoologia e parassitologia venezuelana . Rio de Janeiro-Brasile.
  • MARTENS, EV 1873. ” Die Binnenmollusken Venezuela di “. In: Festschrift zur Feier des hundertjähringen Bestehens Gesellschaft der Freunde zu Berlin naturforschender, vol. Reichert, KB ed., 157-225
  • E MARTÍNEZ, R. 1971: “informazioni su alcuni aspetti della riproduzione nei molluschi (Prosobranchia) Famiglia Ampullariidae regione Calabozo (Guarico) – Camagua (Apure)”. Atto scientifica venezuelana . 21 (Suppl . 1): 27.
  • E MARTÍNEZ, R. 1972: “Note sulla riproduzione del (Guarura urceus Pomacea ). mollusco d’acqua dolce abbondanti nella regione Camaguán (Guárico stato) “. Difesa della Natura . 2 (5): 41-45.
  • E MARTÍNEZ, R. 1975: “(anatomica ed istologica) Aspetti morfologici del digerente, respiratorio, renale e giocatore di Pomacea (P.). urceus ‘Müller. (Gastropoda: Prosobranchia) “. il lavoro di aggiornamento speciale Presentato dal Prof. Rafael Martinez E, presso l’Università Centrale del Venezuela illustre a qualificarsi per la categoria Aggiunto. Caracas. 162p.
  • E MARTÍNEZ, R. 1980: “Phylum Mollusca”. In: Bodini, R e Strada D. ” Biologia Animale “. Editoriale Ateneo de Caracas. Pp: 191-200. Caracas – Venezuela
  • E MARTÍNEZ, R. 1982: “Le osservazioni con Rx sulla anatomia funzionale del sistema circolatorio Pomacea (P.). urceus “Guarura” (Gastropoda, MESOGASTROPODA di Ampullariidae Famiglia) delle nostre pianure “. Atto scientifica venezuelana . 33. (Suppl . 1): 116.
  • E MARTÍNEZ, R. Lopez, B. 1997: ” Pomacea dolioides un mollusco delle pianure del Venezuela”. Natura . 107: 59-60
  • MARTÍNEZ M, E. 1988 ” Contributo per la anatomiche, istologiche e ultrastrutturali la conoscenza della ghiandola rettale di Pomacea (P.) urceus (Gastropoda, Ampullariidae)”. Grado speciale. Facoltà di Scienze. Scuola di Biologia. Università Centrale del Venezuela. Caracas. 73P.
  • MULLER, del 1774: ” Vermium terrestrium et fluviatilium “. Vol. 2. mxxxv, 214pp. Havniae & Lipsiae.
  • PACHECO, JM 1971a: “submicroscopica epiteliale morfologia del rene Pomacea urceus (Mollusca Gastropoda) nel periodo di attività”. Atto Venezuelica biologica . 7 (4): 379-397.
  • PACHECO, JM 1971b: “ultrastruttura di renali concrezioni epitelio Pomacea urceus (Mollusca Gastropoda)”. Atto Venezuelica biologica . 7 (4): 443-457.
  • PACHECO, JM 1973: “rispetto al ultrastruttura di epitelio intestinale della regione centrale di Studio Pomacea urceus (Gastropoda) durante il ciclo estivo-attivo”. Biological Act Venezuelica 8 (2): 202-243.
  • PACHECO, JM, e Scorza, JV 1971 “Studio l’epitelio microscopio del foregut di Pomacea urceus (Mollusca Gastropoda)”. Atto Venezuelica biologica . 7 (4): 399-420.
  • PACHECO, J., cattivo, C. e Miranda 1971 RE: “Contributo alla studio della biologia di Pomacea urceus . (Mollusca Gastropoda) “. Atto scientifica venezuelana . 22 (Suppl . 1): 58.
  • DOLORE, T. 1950: ” Pomacea (Ampullariidae) della British Guiana”. Atti della Società Malacologico di Londra . 28: 63-74.
  • DOLORE, T. 1956: “Su una raccolta di Pomacea dalla Colombia, con descrizione di una nuova sottospecie”. Journal of Conchology . 24 (3): 6-79.
  • DOLORE, T. 1960: ” Pomacea (Ampullariidae) del sistema del Rio delle Amazzoni”. Journal of Conchology . 24 (12): 421-432.
  • Prashad, B. 1925: “Anatomia del comune lumaca mela indiano, Pila globosa “. Memoria di Indian Museun . 8 (3) 1925: 91-154
  • Ramnarine IW 2003: “Induzione di deposizione delle uova e incubazione artificiale di uova nel commestibile lumaca Pomacea urceus (Müller)”. Acquacoltura . 215 (1-4): 163-166.
  • REVEE, LA 1856-1858. ” Conchology Iconica “: o, illustrazioni delle conchiglie di animali Molluscous. Volume X. Contenente una monografia della generato Ampullaria .. Lovell Reeve, Londra.
  • RODRIGUEZ, G. 1980: ” decapodi del Venezuela “. Istituto Venezuelano per la Ricerca Scientifica. Caracas – Venezuela.
  • Sowerby, GB 1909: “Note sulla famiglia Ampullariidae, con l’elenco delle specie, varietà e sinonimi, le descrizioni di quattro nuove specie presenti”. Atti della Società Malacologico di Londra . 8 (6): 345-362.
  • Thiengo, SC 1987: “Osservazioni sulla morfologia delle Pomacea lineata (Spix, 1827) (Mollusca, Ampullariidae)”. Memoria do Instituto Oswaldo Cruz . 82 (4): 563-570
  • Thiengo, SC 1987 “On Pomacea sordida (Swainson, 1823) (Prosobranchia, Ampullariidae)”. Memoria do Instituto Oswaldo Cruz . 84 (3): 351-35
  • THOMAS MA & AGARD JBR 1992 “tasso di depressione metabolico nel ampullariid lumaca Pomacea urceus (Müller) Durante estivazione e anaerobiosi”. biochimica e fisiologia comparativa. A. fisiologia comparata . 102 (4): 675-678.
  • Troschel, FH 1845: “Anatomie von Ampullaria urceus Müller und über die Gattung Lanistes Monfort”. Arch. (Naturgesh). 11: 197-216.
  • Uhlenbruck, G. & STEINHAUSEN, G. 1972: “Ulteriori prove per la multispecificity di agglutinine lumaca: Indagini sulla urceus Pomacea Protectin”. Annals of Hematology . 25 (5): 335-337.

Podocnemis expansa


Il charapa Arrau ( Podocnemis expansa ) è una specie di tartaruga della famiglia podocnemididae , uno dei tre famiglie del sottordine Pleurodira -tortugas serpente al collo, proteggendo la testa sotto un lato del guscio, senza retraerlo-. Abita i corpi idrici nei bacini della Amazzoni e dell’Orinoco , dove possono essere visti riposo in gruppi sulla caduta in fiumi o spiagge fluviali registri.

E ‘la più grande tartaruga pleurodiros . Essi sono scuri sul loro dorsale e ventrale ingiallito. Hanno un ispessimento nel retro del suo carapace cui alla dal suo epiteto specifico.

E ‘stato molto abbondante e durante l’allevamento stagione migliaia focalizzati sulle spiagge e isole sabbiose dei fiumi, mentre ispirato a Jules Verne in uno dei suoi libri. Anche se le loro popolazioni hanno drasticamente ridotto il IUCN considerato nella categoria di minor preoccupazione .

Sistematica

Esso è l’appartenenza a al sottordine Pleurodira , superfamiglia Pelomedusoidea e la famiglia podocnemididae . 2 Tuttavia , altri autori considerano Pelomedusidae come famiglia e Podocnemidinae sottofamiglia. 3 4

Descrizione

E ‘la più grande delle pleurodiros. Le femmine adulte possono pesare da 90 a 100 kg e misura da 70 a lunga 90 o 100 cm. I maschi sono più piccoli, quasi la metà delle femmine. 5 3

Il suo carapace è ampia e piatta, ampliato nella parte posteriore, grigio, tonalità marrone e nero. Sul fondo, il piastrone è giallo con macchie nere e strisce simmetriche. Nella testa hanno un solco nero fra gli occhi che vanno dalle narici alla parte posteriore degli occhi, con linee gialle su entrambi i lati. I giovani sono più leggeri, beige al grigio verdastro, smerlato bordato carapace e giallo. 3

Habitat e distribuzione

Si trova nei fiumi e nei laghi del bacino amazzonico e del fiume Orinoco nella parte orientale della Colombia , nel sud del Venezuela , estremo sud della Guyana , a nord ovest di Brasile , e una piccola parte di Ecuador , Perù e Bolivia .

E ‘così grande si può abitare in possenti, profondi fiumi con forti correnti, come l’Orinoco, Amazon ei suoi principali affluenti.

Erbivoro, nutrendosi di vegetazione, frutta, fiori, ma anche una spugna d’acqua dolce cresce sui tronchi degli alberi quando allagata.

Sono gregari e durante la riproduzione colonizzano banchi di sabbia in quello che viene chiamato “Arrivo” simili a quelle delle tartarughe marine sulle spiagge della costa. Questi “invasioni” ispirato Jules Verne nel suo libro Il superbo Orinoco .

Si riproducono durante la stagione secca, quando il fiume è sceso esponendo ampie terrazze sabbiose, dove le femmine sono fecondate dai maschi. Poi femmine insolan per un bel po ‘ di tempo, che produce un cambiamento essenziale ormone per la maturazione delle uova. La femmina depone da 60 a 140 uova lontano da acqua e incubazione dura circa 45 giorni. Le uova, di circa 4 cm di diametro, sono commestibili e molto apprezzata, ma sono state raccolte in eccesso in modo che, insieme a caccia indiscriminata possono mettere in pericolo la specie. Giovani tartarughe si schiudono dopo circa 45 giorni, durante la notte, evitando in tal modo i predatori aeree, ma non alligatori e pesci carnivori. 3

Conservazione

Humbolt nel 1814 e ha avvertito di sopra – sfruttamento erano stati sottoposti covate, anche da parte di pre – popolazioni umane colombiani. Questo eccessivo sfruttamento, aumentato con l’arrivo degli europei, ha fatto ridurre le popolazioni di centinaia di migliaia a centinaia. programmi di conservazione che proteggono le aree di nidificazione e aiutano la sopravvivenza dei minori, a mantenere la specie nella classificazione di ” almeno preoccupazione “. Tuttavia, la perdita di habitat e il bracconaggio rendono le popolazioni sono in declino. 3 1

Riferimenti

  1. ↑ Vai a:un b Tortoise & Freshwater Turtle Specialist Group (1996). ” Podocnemis expansa ” . Lista Rossa delle specie minacciate della IUCN 2017 (in inglese) . Estratto 17 gennaio 2016 .
  2. Torna a inizio pagina↑ Gaffney (2009)
  3. ↑ Vai a:un b c d e Bonin et al. (2006)
  4. Torna a inizio pagina↑ McDiarmid (2011)
  5. Torna a inizio pagina↑ Cox (1984)

Eurytides columbus

Il Columbus Eurytides è una specie di farfalle endemiche di Colombia ( Muzo , Bogotà , Cali , Calima Fiume, Rio Bravo) e nord-orientale dell’Ecuador (Rio Lita, Llurimagua Fiume, Rio Mira).

Molto simile a Eurytides Serville (Godart, 1824) La fascia costiera verde della parte anteriore più obliquo rispetto al * E. Serville, l’area marginale del fronte sotto un bianco violaceo, linee nerastre in esso e la striscia giallo sul fondo della piega addominale piega in meno di hind ali che Serville E; La zona distale nero delle ali posteriori a volte tocca il cellulare, ma non entrarvi. I campioni con un punto anale giallastra invece di rosso intenso sono ab. Oberthur fulva. Femminile simile al maschio. Cordillera de Bogota costa occidentale della Colombia, nord-ovest dell’Ecuador.

Stato

minaccia Non si conoscono 2

Tassonomia

Conspecífica possibilmente con E. Serville .

Ulteriori letture

  • D’Abrera, B. (1981). farfalle Neotropical. Parte I. Papilionidae e Pieridae. Lansdowne Publishing, Melbourne, XVI + 172 pp.
  • D’Almeida, RF (1965). Due catalogo coda di rondine americana. Società Brasiliana di Entomologia. Sao Paulo, Brasile.
  • Rothschild, W. e Giordania, K. (1906). Una revisione della Papilios americano. Novitates Zoologicae 13: 411-752. In linea (pdf) (fac-simile edizione ed. PH Arnaud, 1967).

Riferimenti

  1. Torna a inizio pagina↑ Eurytides a Funet
  2. Torna a inizio pagina↑ Collins, N. Mark; Morris, Michael G. (1985). Minacciato Swallowtail Farfalle del mondo: La IUCN dati Libro Rosso . Gland e Cambridge: IUCN . ISBN  978-2-88032-603-6 .

Eunectes deschauenseei

L’ anaconda di macchie scure ( Eunectes deschauenseei ) è una specie del genere Eunectes la famiglia Boidae , originaria del nord del Sud America . 2 3

Distribuzione e habitat

E ‘endemica nel nord del Sud America , nel nord-est del Brasile negli stati di Amapá e Pará , dalla foce del Rio delle Amazzoni a Santarém . 4 Per un lungo tempo noti solo dall’isola di Marajo , enorme territorio insulare appartenente al delta del Rio delle Amazzoni . 5 In seguito si è scoperto che si trova anche nelle zone costiere della Guiana francese fino al confine con il Suriname . 6 7 potrebbe anche vivere in zone di confine di quest’ultimo, ma questo non è stato confermato. 8 9

Questa specie vive per lo più in ambienti d’acqua, comprese le banche stagni e fiumi torrenti lenti e le aree stagionalmente allagate in aree con l’ambiente della savana Amazon. 10 si trova ad altitudini dal livello del mare fino a 300 metri .

Caratteristiche

Lunghezza e la forma

E. deschauenseei è un potente aspetto serpente. La testa è leggermente fuori dal resto del corpo. 102 pesci misurati, l’individuo più lunga era una femmina di 301 cm.

colorazione

E. deschauenseei detiene il retro ei lati di un colore marrone al giallo, ma mai verde o verdastro, a volte come è stato erroneamente citato in letteratura. Il ventre è crema al giallo. Essa mostra una fila continua di barre orizzontali nere sul dorso e fianchi sono coperti da numerose macchie nere. Nella parte superiore ha cinque strisce nere, due sopra e sotto ciascun occhio e tra questi.

Doganale

alimentazione

La loro dieta comprende cervi , pecari , uccelli, grandi roditori e animali acquatici, come il pesce .

riproduzione

Copulazioni probabilmente si verificano a alla fine della stagione secca, all’incirca da giugno ad agosto. Cucciolate disponibili variano tra i 3 e 26 vitelli nati vivi, che misurano tra i 32 e 59 pollici a lungo. 11

Tassonomia

Questo anaconda è stato catturato vivo nel 1924 sulla grande isola di Marajó . Fu donato il zoo di Philadelphia a Philadelphia , nord-est della Stati Uniti . Ci fu scoperto e descritto per la scienza da Emmett Reid Dunn e Roger Conant , nel corso dell’anno 1936 . 12 Il nome scientifico specifico onora il collettore del olotipo, il signor De Schauensee.

Conservazione

Anche se Eunectes deschauenseei ha una distribuzione ampia, la perdita e il degrado dell’habitat, la savana Amazon, causate da espansione agricola, rende questo ecosistema è altamente minacciata. Tuttavia, l’impatto che questa minaccia sta avendo in questa specie non è noto, è per questo che è stato classificato come ” dati insufficienti ” nella Lista Rossa delle specie minacciate che crea e diffonde l’ Unione internazionale per la conservazione dei la natura (IUCN). 1 Sono necessarie ulteriori ricerche sul bacino amazzonico in basso per valutare come la popolazione di E. deschauenseei è stata colpita, prima di poter effettuare una valutazione più accurata il loro stato di conservazione. 13

Altre specie dello stesso genere soffrono uccisioni da umani, temendo per evitare la cattura alcuni dei loro animali domestici come polli , cani o gatti , o per usare la sua pelle , la carne e il grasso .

Riferimenti

  1. ↑ Vai a:un b IUCN (2012). IUCN, ed. ” Eunectes deschauenseei ” . 2012.1 (in inglese) . Richiamato il 6 febbraio 2013 .
  2. Torna a inizio pagina↑ Colares, C. e Andre, L. 2000. Eunectes deschauenseei. Herpetological Review 31 (4): 255.
  3. Torna alla cima↑ Dirksen, L. (1999): Zur Kenntnis der Anakonda-Arten (Serpentes: Boidae: Eunectes). I. Eunectes deschauenseei Dunn & Conant, 1936. erpetofauna, Weinstadt 21 (122): 12-21.
  4. Torna alla cima↑ Yuki, RN e RM Santos (1996): serpenti e Mexiana da Isola di Marajo, Stato di Parà, Brazil.- BolMus. Per. Emílio Goeldi, essendo. Zool. 12 (1): 41-53.
  5. Torna alla cima↑ Müller, P. (1970): Über die-Arten von Marajó.- Eunectes Salamandra 6: 140-141.
  6. Torna alla cima↑ Chippaux, JP (1986): Les serpenti di Guyana française.- Collect. Faune Trop. 27, 165.
  7. Torna alla cima↑ Starace, F. (1998): Guide des Serpents et Amphisbènes di edizioni Guyane.- Ibis Rouge, Guadalupa, Guyana: 449 S.
  8. Torna a inizio pagina↑ Dirksen L. (2002). È anakondas. Revised Monographische der Gattung Eunectes (Wagler, 1830) .- Natur und Tier-Verlag Münster. ISBN 3-931587-43-6 . 187 pp.
  9. Torna alla cima↑ Dirksen, L. & RW Henderson (2002). Eunectes deschauenseei .- catalouge di americani Anfibi e dei Rettili: 755.1- 755,3.
  10. Torna a inizio pagina↑ Franca, FGR, Mesquita, succo d’arancia e Colli, GR (2006). Una lista di controllo di serpenti da savane amazzoniche del Brasile, ospitato nel Colecao Herpetologica da Università di Brasilia, con nuovi record di distribuzione. Occasional Papers del Museo Oklahoma di Storia Naturale 17: 1-13.
  11. Torna alla cima↑ Belluomini, HE, T. Veinert, Dissmann F. Hoge AR, e AM Penha (1976-1977): Note biologici a respeito fare Genero Eunectes Wagler 1830 “sucuris” (Serpentes: boinae) .- Mem Inst. . Butantan 40-41: 79-115.
  12. Torna a inizio pagina↑ Dunn, ER & R. Conant (1936): Note su anaconde, con le descrizioni di due species.- Proc. Acad. Nat Sci88 :. 503-506, Piatto 14: Fig1 2.
  13. Torna a inizio pagina↑ Reed, RN e GH Rodda (2009). Giant costrittori: profili biologici e di gestione e una valutazione del rischio Istituzione per nove grandi specie di pitoni, anaconda, e il Boa Constrictor. US Geological Survey, XVIII + 323 pp.

Eunectes beniensis

L’ anaconda boliviana ( Eunectes beniensis ) è una specie del genere Eunectes la famiglia Boidae , originaria del centro America del Sud .

Distribuzione e habitat

È endemica nei dipartimenti di Beni e Pando in Bolivia .

Vivono per lo più in habitat d’acqua compresi i bacini, fiumi e le banche nei flussi lenti, soprattutto in savane inondazioni, senza vegetazione arborea.

Caratteristiche

Lunghezza e la forma

E. beniensis è un potente aspetto serpente. La testa è leggermente fuori dal resto del corpo. La sua lunghezza totale è prudenzialmente stimato 5 m , ma forse più a lungo.

colorazione

Il colore di base E. beniensis è marrone scuro al verde oliva. Sul retro vi è una catena di traverse, che sono separati da tre file sfalsate tra loro. I lati mostrano molti meno punti neri rispetto alle altre specie del genere, ma questi sono più grandi. Nella parte superiore di questi punti che sono come E. notaeus e E. deschauenseei , mostrando anche 5 strisce nere.

Doganale

alimentazione

La loro dieta comprende cervi , pecari , uccelli, grandi roditori e animali acquatici, come il pesce .

riproduzione

Nessuna informazione sulla riproduzione, ma si sarebbe paragonabile con le altre specie di anaconda. 2 Presumibilmente copulazioni si verificano presso l’ inizio della stagione delle piogge, che si verifica in Bolivia da settembre ai primi di ottobre. Nascite poi essere circa 7 o 8 mesi dopo, in aprile o maggio.

Tassonomia

La specie è stata originariamente descritta da Lutz Dirksen nel corso dell’anno 2002 . 3

olotipo
  • AMNH 101924 è il campione olotipico; un maschio adulto raccolta da WP McLean, il 30 agosto 1964. La località tipo è: Trinidad , Beni , Bolivia . Il nome scientifico specifico onora il dipartimento di Beni.
paratipi
  • UMMZ 56863, un maschio subadulto, Manao, alla confluenza del fiume Abuna e Madeira River, dipartimento di Pando , raccolta da M. Gonzales.
  • NKR 1735, un maschio adulto, Trinidad (11 ° 08’S 66 ° 10’O), Dipartimento di Beni, raccolti dal Dr. L. Dirksen e A. Dittrich, in data 11 luglio 1998.
  • NKR (numero imprecisato), maschio adulto, catturato a 9 km dal torrente Marmore Tijamuchi verso il fiume (14 ° 81’S 65 ° 08’W), Dipartimento di Beni, raccolti dal Dr. L. Dirksen e A. Dittrich, 28 luglio 1998.
  • CBF 1675, femmina adulta (ha raccolto solo la testa), 77 km da Asunción de Guarayos a Trinidad (15 ° 29’S 63 ° 41’O), Dipartimento di Beni, raccolti dal Dr. L. Dirksen e J. Köhler, 30 ottobre 1994.

La collocazione tassonomica di Eunectes beniensis non è completamente chiarito, dal momento che è molto simile a Eunectes notaeus , in modo che possa anche essere considerato questo taxon in futuro come subordinato a E. notaeus . 4

Conservazione

Eunectes beniensis è classificato come ” meno preoccupazione ” sulla lista rossa delle specie minacciate che crea e diffonde l’ Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). 1 Non sono le principali minacce che stanno interessando, e la zona in cui è distribuito è scarsamente popolata e relativamente incontaminata e non sviluppata, anche se continua la perdita di habitat naturali in gran parte del bacino amazzonico . 5 Le principali minacce per questa specie provengono dalla cattura da parte dell’uomo, per paura, per evitare la cattura alcuni dei loro animali domestici come polli , cani o gatti , o per usare la sua pelle , la carne e il grasso .

Essa ha proposto la creazione della riserva naturale Lagunas de Rogaguado nel dipartimento di Beni , per la conservazione delle zone umide che forniscono l’habitat per questa specie. 6

Riferimenti

  1. ↑ Vai a:un b IUCN (2012). IUCN, ed. ” Eunectes beniensis ” . 2012.1 (in inglese) . Richiamato il 6 febbraio 2013 .
  2. Torna alla cima↑ Veinert, T. & HE Belluomini (1980-1981): Observaçães fanno Comportamento e dà captiveiro copulazione eterologa sucuris em – Eunectes murinus murinus (Linnaeus) e Eunectes notaeus Cope, 1862.- Butantan Inst Mem 44/45 .. : 391-402.
  3. Torna a inizio pagina↑ Dirksen, L. (2002). È anakondas. Revised Monographische der Gattung Eunectes (Wagler, 1830) .- Natur und Tier-Verlag Münster (in tedesco) . Münster: Natur und Tier Verlag. ISBN  3-931587-43-6 .
  4. Torna alla cima↑ Dirksen, Lutz, e Wolfgang Böhme (2005). Studi sulla anaconde III. Una rivalutazione di Eunectes beniensis Dirksen 2002, dalla Bolivia, e una chiave per le specie del genere Eunectes Wagler 1830 (Serpentes: Boidae). Russo ufficiale di erpetologia 12 (3): 223-229.
  5. Torna a inizio pagina↑ Reed, RN e GH Rodda 2009. Giant costrittori: profili biologici e di gestione e una valutazione del rischio Istituzione per nove grandi specie di pitoni, anaconda, e il Boa Constrictor. US Geological Survey, XVIII + 323 pp.
  6. Torna a inizio pagina↑ Cortez, C., Embert, D. & Domic, E. (2009). Rettili: Eunectes beniensis. Red Book di fauna selvatica vertebrati della Bolivia, pp. 279-280. Ministero dell’ambiente e delle acque, La Paz, Bolivia.

Dryadula phaetusa

Dryadula è un genere monotipico famiglia di farfalle Nymphalidae . Le loro singole specie, Dryadula phaetusa , noto come Tiger frutto della passione , è originaria del Brasile al Messico centrale, e in estate raramente si trovano a nord fino al centro della Florida . I suoi campi di apertura alare da 86 a 89 mm ed è colorata arancione con strisce nere spesse nei maschi e arancione con strisce nere sfocate femmine più opaco.

Si nutre principalmente di nettare dai fiori e escrementi di uccelli; Il bruco si nutre di Passiflora compreso tetrastylis Passiflora . Si trova di solito nei campi di pianura tropicali e valli.

Questa specie è sgradevole per gli uccelli e appartiene alla il complesso mimetismo Batesian “orange”.

Symbiosis

Prima della loro stagione degli amori, i maschi di questa specie si riuniscono centinaia di macchie di terreni, contenenti minerali bagnati ( ristagni ). Quando essi non riescono a trovare tali depositi, insetti visitare diversi animali a bere secrezioni salate della vostra pelle e le narici. 1

Genere Dryadula Michner 1942 , è monotipico; La specie tipo è Papilio phaetusa Linnaeus , 1758 (10 a cura di Nat Syst . , 1: 478 ..). La località tipo, come “indiis” dovrebbe fare riferimento alla Indie occidentali e del nord del Sud America.

Riferimenti

  1. Torna a inizio pagina↑ Richard Milner . (1999) Storia Naturale 108 (7): 84-85.

Università dello Stato di Amazonas

L’ Università dello Stato di Amazonas ( in portoghese , Universidade do Estado do Amazonas : UEA ) è un’università pubblica brasiliana gestito dal stato di Amazonas , in Brasile , situato a Manaus , Amazonas , Brasile . E ‘stata fondata nel 2001 da una legge dello stato che ha cambiato la University of Technology di Amazonas (Universidade de Tecnologia Utam o do Amazonas, in portoghese) a UEA. Nel 2011 la UEA è stato classificato come uno dei migliori State College in una valutazione da parte del Ministero della Pubblica Istruzione . 1

Storia

Amazonas University of Technology

Essere l’Università o di Amazonas era precedentemente University of Technology di Amazonas (in portoghese , Universidade de Tecnologia do Amazonaso Utam ). È stato stabilito da una legge dello Stato il 14 dicembre 1972. Una legge successiva, del 10 ottobre 1977 ha cambiato l’università in una scuola, ma ha lasciato chiamato come un universitario.

Creazione Utam iniziato con una politica educativa, creata dal governo dello Stato di Amazonas , che ha osservato il fallimento di tecnici per l’industria.

Dalla sua fondazione nel 1973 , il Utam ha offerto corsi di Ingegneria Operativo ( legno , meccanica , elettronica ed elettrotecnica ), manutenzione meccanico, costruzioni civili, topografia e delle infrastrutture . Nel 1977 , il Ministero della Pubblica Istruzione ha abolito il corso di Ingegneria operativa in modo responsabili Utam hanno cominciato a offrire corsi di tecnologia ad un livello superiore. Nel 1986 il Utam ha iniziato un corso di Ingegneria. Durante l’elaborazione dei dati è iniziata nel 1992 e il corso di ingegneria informatica era stata avviata nel 1997 . 2

Utam trasformazione a UEA

Nel 2001 il governo di Amazonas ha firmato una legge che ha cambiato la University of Technology di Amazonas al Amazonas State University. Ha 17 sedi in 17 città di Amazonas. Nel 2011 è stata una delle migliori università nella regione settentrionale del Brasile, secondo a un sondaggio dal Ministero della Pubblica Istruzione del Brasile, chiamato ENADE. 3

Nuovo Campus di Iranduba

Foto modello di campus progetto in Iranduda

Con l’apertura del fiume Nera Ponte , il governo di Amazonas ha presentato un progetto di costruzione della City University nel il comune di Iranduba , che si trova sul lato opposto del fiume Nera , all’interno dell’area metropolitana di Manaus. L’area riservata è situato a 7 km dal ponte e ha 10.000 ettari . Nel 2011 gli studi topografici sono stati condotti e dopo il completamento dei lavori, tutti i corsi saranno trasferiti a questo nuovo campus. Il progetto comprendeva anche un ospedale universitario. 4

ammissioni degli studenti

Ci sono due modi per entrare nel all’università .

  • SIS (Serial Entrate System): Si compone di tre prove, un anno di insegnamento di alta scuola. In Brasile, il liceo vogliono tre anni per essere completato, conosciuto anche come “Ensino medio” in portoghese.
  • Valutazione generale (in portoghese il nome della prova di ammissione è vestibolare ): Si è fatto in due giorni consecutivi. Il primo test è sulla conoscenza generale e la seconda è conoscenze specifiche sulla zona selezionata candidato. Se c’è è un pareggio in esame, l’Università prende come uno dei criteri della ENEM nota candidato (una valutazione globale in Brasile ) e verifica il punteggio più alto.

Campus

Struttura UEA è suddiviso in Scuole Superiori (che si trova in Manaus ) e Centro Studi. 5 6

Scuole medie e superiori

  • Escola Superior de Tecnologia (College of Technology)
  • Scuola Normale Superiore (Escuela Superior Standard)
  • Scuola Superiore delle Arti e del turismo (Scuola di Arti e Turismo)
  • Escola Superior de Ciencias da Saúde (Scuola di Salute e della Scienza)
  • Escola Superior de Ciencias Sociais (Facoltà di Scienze Sociali)

Il campus a Manaus hanno una superficie complessiva di 52.073m².

Centri e Nuclei di studi

  • Center for Advanced Estudos de Itacoatiara (Centro di studi avanzati in Itacoatiara)
  • Center for Advanced Estudos de Lábrea (Centro di studi avanzati in Lábrea)
  • Center for Advanced Estudos de Parintins (Centro di studi avanzati in Parintins)
  • Center for Advanced Estudos de São Gabriel da Cachoeira (Centro di Studi Avanzati di São Gabriel da Cachoeira)
  • Center for Advanced Estudos de Tabatinga (Centro di studi avanzati in Tabatinga)
  • Center for Advanced Estudos de Tefé (Centro di studi avanzati in Tefé)
  • nucleo Superiore Ensino di Boca do Acre (Centro di Studi Avanzati in Boca del Acre)
  • nucleo Ensino Superiore di Carauari (Nucleo per l’istruzione superiore Carauari)
  • nucleo Ensino Superiore di Coari (Centro di studi avanzati Coari)
  • nucleo Ensino Superiore di Eirunepé (Centro di studi avanzati in Eirunepé)
  • nucleo Ensino Superiore di Humaita (core per l’istruzione superiore Humaita)
  • nucleo Ensino Superiore di Manacapuru (Centro di studi avanzati in Manacapuru)
  • nucleo Ensino Superiore di Manicoré (Nucleo per l’istruzione superiore Manicoré)
  • nucleo Ensino Superiore di Maués (Nucleo per l’istruzione superiore Maués)
  • nucleo Ensino Superiore di Novo Aripuanã (Center for Advanced Studies di New Aripuanã)
  • nucleo Ensino Superiore di Presidente Figueiredo (Centro di Studi Avanzati a Presidente Figueiredo)

Corsi

Scuola di Tecnologia 5

  • ingegneria civile
  • industria meccanica
  • ingegneria chimica
  • Ingegneria della Produzione
  • Ingegneria Informatica
  • ingegneria elettrica
  • Control Engineering e Automazione
  • ingegneria ambientale
  • meteorologia
  • Tecnologia Systems Analysis
  • Tecnologia Automazione Industriale
  • Tecnologia Elettronica
  • Tecnologia meccanica
  • La tecnologia di elaborazione dei dati

Scuola Superiore standard 5

  • bioscienze
  • geografia
  • lingua portoghese
  • matematica
  • pedagogia
  • L’educazione scientifica
  • Science Education in Amazzonia – (Studi di flora e di fauna dell’Amazzonia)

Scuola di Arti e Turismo maggio

  • danza
  • Musica – Formazione dei Cantanti
  • Musica – Strumenti Musicali
  • Musica – scienza musicale
  • teatro
  • turismo
  • Il turismo e lo sviluppo sociale

Scuola di Salute e della Scienza 5

  • biotecnologia
  • salute collettiva
  • allattamento
  • medicina
  • odontoiatria

Facoltà di Scienze Sociali 5

  • amministrazione
  • Pubblica e la sicurezza del del Cittadino
  • destra
  • contabilità
  • economia
  • Scienze Militari e di Pubblica Sicurezza

Riferimenti

  1. Torna alla cima↑ http://www.d24am.com/noticias/amazonas/faculdades-do-amazonas-tem-desempenho-ruim/14836
  2. Torna alla cima↑ http://www.nepci.ufam.edu.br/utam.htm
  3. Torna alla cima↑ http://www2.uea.edu.br/inst.php?dest=ueaHistoria
  4. Torna alla cima↑ http://www.muraki.org.br/?q=243-conteudo-19729-uea-fara-campus-em-iranduba-estudos-topograficos-ja-estao-sendo-realizados
  5. ↑ Vai a:un b c d e f http://www2.uea.edu.br/unidade.php?tipoId=ESC
  6. Torna alla cima↑ http://www2.uea.edu.br/unidade.php?tipoId=CNT

diga di Balbina

Il Balbina diga (in portoghese , Centrale idroelettrica di Balbina ) è una diga e centrale idroelettrica situata nel corso del fiume, Uatumã nella foresta amazzonica ( Brasile ). La posizione specifica è sotto la giurisdizione del comune di Presidente Figueiredo , Stato di Amazonas .

E ‘stato costruito tra il 1985 e il 1989 e gestisce Manaus Energia , secondo il sistema Eletronorte . Il primo dei cinque generatori è diventato operativo nel febbraio 1989. La diga genera una media di 250 megawatt di elettricità e invaso il sistema fluviale per un totale di 2.360 km 2 di foresta pluviale. 1 2

La diga è stata istituita per fornitura di elettricità da fonti rinnovabili proporzionale alla città di Manaus , ma è stato considerato dalla gente del posto come un progetto controverso fin dall’inizio, a causa della perdita della foresta e lo spostamento dei territori tribali locali amerindi . Inoltre ha criticato i costosi costi di costruzione e di manutenzione. 3

Il suo costo è critica ecologica . Durante i suoi primi tre anni, il Balbina Reservoir emesso 23,750,000 tonnellate di anidride carbonica e di 140.000 tonnellate di metano . 4

Riferimenti

  1. Torna alla top↑ centrali idroelettriche in Brasile
  2. Torna a inizio pagina↑ Philip M. Fearnside (26 agosto 2006). “Balbina Dam, Amazonas ‘ . Dipartimento di Ecologia, Istituto Nazionale per la Ricerca in Amazzonia (INPA) . Estratto 4 dicembre 2007 .
  3. Torna alla cima↑ Balbina
  4. Torna alla cima↑ “Le foreste pluviali: legno liquido” a mongabay.com

Provincia de Amazonas (Brasil)

La Provincia de Amazonas fue una unidad administrativa y territorial del Imperio del Brasil, creada a partir de los territorios occidentales de la Provincia del Gran Pará después de haber luchado al lado del Imperio en el Cabanagem, recibiendo como recompensa su autonomía en 1850. Luego de la proclamación de la República el 15 de noviembre de 1889 pasó a convertirse en el actual estado de Amazonas.

Toponimia

La provincia recibió el nombre Amazonas en honor de las mujeres indígenas, cuando Francisco de Orellana descendió por el actual río Amazonas en 1541 buscando oro, hacia los Andes,2 el cuerpo de agua dulce era llamado Río Grande, Mar Dulce o incluso río Canela, debido a los grandes árboles de canela existentes en la región.3 Sin embargo, el nombre dado al río principal era el río Icamiabas. Las icamiabas eran mujeres guerreras indígenas, que presentaron gran resistencia a los colonizadores. La victoria de resistencia de las icamiabas contra los invasores españoles era tan relevante que el rey español Carlos V tomó nota del hecho en sus crónicas. Ellos llegaron a ser llamados «Amazonas», inspirada en las legendarias guerreras hititas. Amazonas es el nombre dado por los griegos a las mujeres guerreras.3 En el libro Matriarchat in Südchina: Eine Forschungsreise zu den Mosuo (Taschenbuch), la autora Heide Göttner-Abendroth revela que la palabra en sí significaría «madre», «sociedad matriarcal» o «cultura matriarcal».4

Historia

Antecedentes

Lo que se reconoce hoy en día como Amazonia brasileña, en los primeros años del siglo XVII se llamaba Estado colonial del Maranhão y la única ciudad existente en la zona era la de São Luís, que concentraba todo el poder del Estado. Las regiones centrales y occidentales estaban ocupados sólo por órdenes religiosas que se subdividían en áreas de las misiones y asentamientos de acción de los jesuitas, carmelitas, dominicos y franciscanos, que variaba con el tiempo, sobre todo desde el fin de la Compañía de Jesús en el mediano el siglo XVIII. En los tiempos en que las órdenes religiosas dominaban el interior del valle del Amazonas, el Gobierno del Estado de Maranhão promovió la distribución de tierras a individuos para que establecieran sus propias capitanías. En este contexto, dos tipos distintos de capitanías fueron fundadas: las Capitanías Reales y las Capitanías Particulares.5

Maranhão se convirtió en el «Estado del Gran Pará y Maranhão» en 1737 y su sede se trasladó de São Luís a Belém do Pará; el Tratado de Madrid de 1750 confirmó la posesión portuguesa de la zona. Para estudiar y demarcar los límites, el gobernador del Estado, Francisco Xavier de Mendonça Furtado, instituyó una comisión con base en Mariuá en 1754. En 1755 la Capitanía de San José de Río Negro fue creada en la Amazonia subordinada a la del Gran Pará. Los límites de entonces eran muy diferentes a las actuales líneas rectas: el Amazonas incluía Roraima, parte de Acre y una porción de lo que hoy es Mato Grosso. El gobierno colonial concedió privilegios y libertades para quienes estuvieran dispuestos a emigrar a la región, como la exención de impuestos durante 16 años consecutivos. En el mismo año, la Compañía General de Comercio del Gran Pará y Maranhão fue creada para estimular la economía local. En 1757 se posesionó el primer gobernador de la capitanía, Joaquim de Melo y Póvoas, y recibió del Marqués de Pombal la orden de desalojar a todos los jesuítas (acusados de ir contra la metrópoli y no enseñarle a los indígenas el idioma portugués).5

En 1772, la capitanía fue renombrada «Gran Pará y Río Negro», y fue desmembrado el Maranhão. Con la mudanza de la familia real portuguesa al Brasil, se permitió la instalación de fábricas y manufacturas y la Amazonia comenzó a producir algodón, cordeles, tortuga, velas, cerámica y mantequilla. Los gobernadores que trabajaron más para el desarrollo económico de la región fueron Manuel da Gama Lobo d’Almada y João Pereira Caldas. En 1821, Grantham y Río Negro se unificaron para convertirse en la provincia del Gran Pará. Al año siguiente, Brasil proclamó su independencia.5

Creación de la provincia

A mediados del siglo XIX se fundaron los primeros núcleos que dieron lugar a las actuales ciudades de Borba, Itacoatiara, Parintins, Manacapuru e Careiro. La capital fue situada en Mariuá (entre 1755-1791 y 1799-1808), y en São José da Barra do Rio Negro (1791-1799 y 1808-1821). Una revuelta en 1832 exigió la autonomía de la Amazonia como una provincia separada de la de Pará. La rebelión fue sofocada, sin embargo los amazonenses fueron capaces de enviar un representante a la corte imperial, Fray José dos Santos Inocentes, que obtuvo la creación de la comarca del Alto Amazonas. Con la revolución Cabanagem entre 1835 y 1840, el Amazonas se mantuvo fiel al gobierno imperial y no se unió a la revuelta. Como recompensa, Amazonas se convirtió en una provincia autónoma en 1850, confirmada por la Ley n° 582 del 5 de septiembre de 1852,6 separada definitivamente de la de Pará. Con la autonomía, la capital volvió a este último, el nombre de Manaos en 1856.5

República y disolución

La provincia de Amazonas se anticipó en cuatro años a la abolición de la esclavitud, decretando su final el 10 de julio de 1884 (aunque había pocos esclavos). La provincia se convirtió en el estado de Amazonas con la proclamación de la República el 15 de noviembre de 1889. El teniente Ximeno Villerroy fue nombrado administrador temporal del gobierno federal. La política sufrió sucesivas crisis, con disputas patrocinados por las compañías de caucho, y señores de la guerra locales surgió como Eduardo Ribeiro (modernizador de Manaos) y Guerrero Antoni. En 1910, fue depuesto el gobernador Clemente Ribeiro Bittencourt.

Referencias

  1. Volver arriba↑ Constituição Imperial de 1824, pág. 1, 3 y 21
  2. Volver arriba↑ As irmãs selvagens de Pentesiléia
  3. ↑ Saltar a:a b Curando a Guerreira Ferida
  4. Volver arriba↑ The Amazons
  5. ↑ Saltar a:a b c d Elis de Araújo Miranda (Lisboa – 25 y 26 de octubre de 2007). «As Capitanias do Grão-Pará (1616-1753)». II Simpósio Luso-Brasileiro de Cartografia Histórica. Consultado el 11 de junio de 2011.
  6. Volver arriba↑ Província do Amazonas

Parque nacional del Pico da Neblina

El parque nacional del Pico da Neblina abriga el mayor pico brasileño, el Pico da Neblina, con 3.014 metros de altitud. En el parque también está situado el segundo mayor pico de Brasil, el Pico 31 de marzo, con 2.972 metros.1 El parque está localizado próximo a la frontera con Venezuela, en el municipio de São Gabriel da Cachoeira, en el norte del estado de Amazonas, Brasil. Posee un área de 2.260.344,00 (ha). El perímetro del parque es de 1.040.602,768 metros y está administrado por el IBAMA.

El parque tiene su prolongación en Venezuela, con el parque nacional Serranía La Neblina. En su parte sur, el parque está bañado por las aguas del río Negro.

Referencia

  1. Volver arriba↑ Maguire, Bassett. Y Wurdack, John J. 1960: La posición del cerro de La Neblina, Venezuela. Boletín de la Sociedad Venezolana de Ciencias Naturales. 95:234-239.

© 2017 paolaharris.it

Theme by Anders NorénUp ↑