I euriarqueotas ( Euryarcheota ) o euriotas 1 è un bordo (e anche un superphylum o Unito ) del dominio Archaea . Si tratta di uno dei due gruppi principali di archeobatteri e originariamente era separata dall’altra gruppo ( Crenarchaeota ) sulla base delle sequenze di rRNA . Essi sono procarioti semplici e coprono una vasta e diversificata set microrganismi .

Classificazione

Siamo in grado di distinguere i seguenti gruppi di euriarqueotas:

estremità alofila

Questi archeobatteri appartengono alla classe halobacteria . Vivono in ambienti estremamente saline, laghi salati, piscine di acqua di mare evaporazione, serbatoi sotterranei salini, ma ora anche sulle superfici di alimenti altamente salati come il salato pesce e carne. Altri alofite microrganismi (funghi, gamberetti, ecc) hanno normali concentrazioni saline citoplasmatici, la spesa di energia definitivamente fuori il sale di fuori della cellula e l’acqua al suo interno. Questi archaea, può vivono a elevate concentrazioni di sali , e hanno il vantaggio di avere la stessa concentrazione di sale all’interno delle cellule che fuori. Pertanto, per sopravvivere hanno bisogno di soluzioni con un sale del 9%, ma la maggior parte specie preferiscono 12-23% e possono sopravvivere con concentrazioni di 32% di sale.

Il halobacteria ha la caratteristica unica di utilizzare la luce come fonte di energia, senza clorofilla . Per fare possedere un pigmento chiamato batteriorodopsina (simile al rodopsina il funzionamento retina dei vertebrati) che dà una membrana viola e reagisce con la luce producendo un gradiente protonico attraverso la membrana che li permette sintesi di ATP . Si compone di una ventina di generi.

Methanogens

Articolo principale: methanogen

Questo è un vasto gruppo di archeobatteri che producono metano come parte del loro metabolismo. Esso comprende classi metanobatteri , Methanococci , Methanomicrobia e Methanopyri . Essi sono ampiamente distribuiti in sedimenti, paludi anossiche, laghi, sorgenti idrotermali , delle acque reflue e anche nel rumine dei mammiferi ungulati, intestino di cani e gli esseri umani e la hindgut (o proctodeo) di insetti come le termiti e scarafaggi. In contrasto con la loro grande diversità filogenetica, può utilizzare solo alcuni substrati semplici, la maggior parte dei loro composti C 1 e H 2 / CO 2 , methanoate, metanolo o metilammina, anche se qualsiasi particolare specie è solo in grado di utilizzare due o tre degli loro. Alcuni di loro sono anche ipertermofili o acidophilus. Si compone di una trentina di generi.

Acidophilus finisce

Articolo principale: Thermoplasmata

È un piccolo gruppo di organismi (classe Thermoplasmata) contenente le note hiperacidófilos più estreme, Picrophilus, con un pH ottimale di 0.7, in grado di crescere e morire -0.06 a valori di pH superiori a 4.0. La maggior parte sono termofili e vivono in sorgenti sulfuree e mucchi di carbone ardente. Esso comprende genere Ferroplasma , Picrophilus e Thermoplasma .

Ipertermofili

Articolo principale: ipertermofilo

Si tratta di un piccolo gruppo di organismi che vivono in ambienti estremamente caldi, come bocche idrotermali, sedimenti abissali calde e depositi di olio caldo. Include classi archaeoglobi e thermococci , oltre ad alcuni methanogens e acidophilus. La crescita ottimale e sopra la temperatura di 80 ° C, sostenendo Pyrococcus una temperatura massima di 105 ° C. La maggior parte preferisce un pH neutro, anche se Thermococcus alcaliphilus ha un pH ottimale 9,0 e un massimo di 10,5. Esso comprende genere Archaeoglobus , ferroglobus , geoglobus (classe archaeoglobi ), Palaeococcus , Pyrococcus e Thermococcus (classe thermococci ).

Planctonici

L’analisi delle sequenze di rRNA contenute nell’acqua di mare suggeriscono che archeobatteri sono una parte importante del plancton dell’oceano. Queste sequenze geniche sono stati classificati in quattro gruppi, i primi due sono i più diffusi. I gruppo compreso nel Crenarchaeota , mentre le rimanenti tre sono inclusi nel Euryarchaeota. Gruppo II è più abbondante nelle acque di superficie ed è perifericamente relativi alla Thermoplasmata . Gli altri due gruppi appaiono per essere meno abbondanti. Il gruppo III è stato trovato in acque al di sotto della zona fotica ed è anche in relazione alla Thermoplasmata . Gruppo IV è stato scoperto dal professor Francisco Rodriguez-Valera ei suoi colleghi presso l’Università Miguel Hernandez (Spagna). E sembra che abitano le acque oceaniche profonde, perché non sono stati rilevati in superficie e un altro nelle parti più profonde della colonna d’acqua.

Cladogrammi

La filogenesi del 16S rRNA può essere dedotto che l’ultimo antenato comune euriota dovrebbe essere un methanogen , ottenendo i seguenti risultati: 2

l’ altra mano, la proteina analisi filogenetica suggerisce anche che la metanogenesi è molto antica, sarebbe quasi 3.500 milioni di anni, ottenendo la seguente cladogram: 3

Riferimenti

  1. Torna a inizio pagina↑ CR Woese, Kandler e ML Wheelis O. 1990, “Verso un sistema naturale di organismi: Proposta per i domini” Proc. Nati. Acad. Sci. USA Vol. 87, pp. 4576-4579, giugno 1990
  2. Torna alla cima↑ Il All-Specie viventi Albero (uscita LTPs111)
  3. Torna a inizio pagina↑ Fabia U. S. Blair Hedges Battistuzzi e il 2008. La maggiore Clade di procarioti con adattamenti antichi per la vita sulla Terra. Evol Mol Biol (2009) 26 (2): 335-343. doi: 10.1093 / molbev / msn247