Gliese 581 gPronuncia in tedesco: / ɡliːzə / ; noto anche come Gl 581 g o GJ 581 g e, non ufficialmente, Zarmina 2 – è un pianeta non ha confermato il sistema planetario della nana rossa Gliese 581 , che si trova 20,3 anni luce dalla Terra, nella costellazione della Bilancia . È il sesto pianeta scoperto nel sistema planetario Gliese 581 e il quarto cui la distanza dal suo ordine stella. La scoperta è stata annunciata dal Lick-Carnegie Exoplanet Survey alla fine del 2010, dopo un decennio di osservazione. Tuttavia, lo studio squadra ESO / ARPE dice che il pianeta non esiste. 3 4

Il pianeta è stato rilevato attraverso misure della velocità radiale che unisce 122 osservazioni ottenute attraverso 11 anni dello strumento assume la Keck 1 e 119 misurazioni ottenute attraverso 4,3 anni dallo strumento HARPS del telescopio di 3,6 – metro ESO al Osservatorio di la Silla in Cile . 5 1

Gliese 581 g attirato l’attenzione perché, se del caso, sarebbe vicino al centro della zona abitabile della sua stella madre. Ciò significa che potrebbe avere acqua liquida sulla sua superficie e potrebbe potenzialmente ospitare simile alla vita terrestre; tuttavia, il pianeta dovrebbe avere una temperatura di circa -37 a -12 Celsius. Se è un pianeta roccioso , condizioni meteorologiche favorevoli potrebbero consentire la presenza di acqua liquida , una necessità per tutta la vita conosciuta sulla sua superficie. Con una massa di 3,1-4,3 più grande della Terra, Gliese 581 g è considerato un super- -Earth , il più vicino alla Terra nella zona abitabile. E ‘il Goldilocks Pianeta Terra – come ha trovato al di fuori del sistema solare e il pianeta extrasolare con un grande potenziale per ospitare la vita. 6

Dopo sottraendo i segnali dei pianeti precedentemente noti Gliese 581 b , c , d ed e , i segnali di due pianeti supplementari erano evidenti: un segnale di 445 giorni da un pianeta recentemente riconosciuta più remota designato f ed il segnale 37 giorni da Gliese 581 g. La probabilità di rilevare falsi quest’ultimo out è stato stimato a 2,7 su un milione. 1

Uno studio condotto nel 2014 ha concluso che Gliese 581 d è “un artefatto di attività stellare che, quando corretto modo incompleto causare falsi rilevamento del pianeta Gliese 581 g”. Questo studio ha concluso che il pianeta non esiste. 7

Scoperta

Il pianeta è stato rilevato da un team di astronomi del programma di ricerca esopianeti Lick-Carnegie, guidato dal ricercatore principale Steven Vogt , professore di astronomia e astrofisica presso l’ Università della California, Santa Cruz e co-ricercatore Paul Butler della Carnegie Institute di Washington. Il pianeta è pensato per avere una massa compresa tra tre a quattro volte quella della Terra e un periodo orbitale di poco meno di 37 giorni, in orbita a una distanza di 0,146 UA dalla sua stella madre. 1 è creduto di avere una massa compresa tra 3,1-4,3 volte quella della Terra e un raggio di 1,3-2,0 volte quella della Terra (1,3 a 1,5 volte la Terra se prevalentemente roccioso, 1,7 a 2,0 volte la Terra, se è per lo più parte ghiaccio d’acqua). La sua massa indica che probabilmente un pianeta roccioso con una superficie solida. La gravità della superficie del pianeta dovrebbe Terra, sufficiente a mantenere essere compreso tra 1,1 e 1,7 volte più atmosfera che è probabile che sia più denso della Terra ‘s . 1

Steven Vogt, non ufficialmente adottato il nome di “Zarmina” per il pianeta, in onore di sua moglie. 8

La scoperta di un pianeta abitabile così presto nella ricerca di pianeti extrasolari, dopo che gli scienziati hanno supervisionato un relativamente piccolo numero stelle per questo scopo, si potrebbe significare che questi pianeti sono molto più distribuiti rispetto al passato creduto. Vogt ora crede che il rapporto di sistemi con pianeti abitabili è del 10-20%. 9

Il team di Lick-Carnegie ha spiegato i risultati delle sue ricerche in un articolo pubblicato sulla rivista Astrophysical Journal .

Senza lo screening nuova analisi dei dati HARPS

Secondo per gli ultimi dati provenienti da HARPS spettrografo, scattata durante 6,5 anni 179 misurazioni del pianeta non poteva esistere. Lo ha annunciato ufficiosamente Francesco Pepe astronomo svizzero che lavora con HARPS , situato nel 3,6 – telescopio di metri a La Silla ( Cile ). Ottobre Novembre Steven Vogt e il suo team hanno utilizzato i dati provenienti della Keck e HARPS, ma solo ottenuto fino 2008 .

Vogt ha risposto alle ultime considerazioni dicendo: “Io non sono troppo sorpreso da questo, perché sono segnali molto deboli, e l’aggiunta di 60 punti fuori di 119, non necessariamente si traducono in grandi guadagni in sensibilità.” Egli ha avvertito che a causa entrambi i set di dati possono essere necessari per rilevare il pianeta inosservato in questo studio non crea forte per il pianeta non vi è nessun caso. 12 Più di recente, Vogt ha detto, “Sono fiducioso che noi riportiamo modo esatto e trasparente le nostre incertezze e hanno fatto un lavoro approfondito e responsabile l’estrazione di informazioni questo insieme di dati ha da offrire. Sono sicuro che chiunque analizzare in modo indipendente questo insieme di dati sarà giunto alle stesse conclusioni ” 13

Le differenze nei risultati dei due gruppi possono essere il coinvolgimento del pianeta s ‘ caratteristiche orbitali assunte nei calcoli. Secondo al MIT astronomo Sara Seager , Vogt ipotizzato che i pianeti attorno Gliese 581 hanno orbite perfettamente circolari mentre il gruppo svizzero ritiene fosse orbite più allungata. 14 Questa differenza di approccio può essere la ragione per la discrepanza, secondo Alan Boss . 14 Butler ha detto che con ulteriori commenti, “mi sarei aspettare che sulla scala temporale di un anno o due, questo dovrebbe essere risolto.” 10 Altri astronomi supportati anche una valutazione deliberata:. Seager ha dichiarato: “Diamo un consenso ad un certo punto, non credo che abbiamo bisogno di votare ora e Ray Jayawardhana detto,” Date le interessantissime implicazioni di questa scoperta, è importante per ottenere la conferma indipendente. “Gliese 581 g è elencato come confermato nel enciclopedia dei pianeti extrasolari . 15

analisi sbagliata delle informazioni

Nel dicembre 2010, un errore metodologico è stato rivelato nell’analisi delle informazioni che ha portato alla la “scoperta” di Gliese 581 g fy. 16 La squadra intorno Steven Vogt dedotto esopianeti numero di riduzione Chi quadro , anche se i modelli orbitali non sono lineari nei parametri del modello. Pertanto, la riduzione Chi quadro non è una diagnosi accurata. In realtà, un’indagine di aggiustamento dei rifiuti ha dimostrato che i dati utilizzati dal team di Vogt realtà preferiscono un modello con quattro pianeti, e non sei, secondo i risultati di squadra Francesco Pepe.

Ulteriori informazioni HIRES analisi / HARPS

Altro rianalisi non ha trovato prove chiare per un quinto segnale planetaria nel sistema informativo HIRES / HARPS. 17 La dichiarazione chiarisce che le informazioni HARPS solo fornisce la prova per i segni di cinque pianeti, pur incorporando sia le informazioni attualmente spettacoli degradato prove per più di quattro pianeti (ad esempio, nessuno per 581 FO 581 g). Mikko Tuomi presso l’Università di Turku ha eseguito una analisi bayesiana di HARPS e assume le informazioni con il risultato che essi “non implicano la conclusione che ci sono due compagni in orbita attorno Gliese 581”. 18

” Ho studiato lo studio in dettaglio e non sono d’accordo con le loro conclusioni”, ha dichiarato Steven Vogt, in risposta, preoccupato che Gregorio ha preso in considerazione le informazioni assume come poco accurate. 19 20 La questione dell’esistenza di Gliese 581 g è non finalmente risolta fino a quando i ricercatori raccolgono dati più velocità radiale di alta precisione, Vogt ha detto.

Altri ricercatori sono giunti a conclusioni diverse. Sulla base di una serie di analisi statistiche, Guillen Anglada-Escude dell’Istituto Carnegie di Washington concluso che l’esistenza di Gliese 581 g è stato ben supportato da informazioni disponibili, nonostante la presenza di una degenerazione statistica derivata da un alias del primo dell’armonia eccentrica un altro pianeta nel sistema. 21 In un prossimo studio, Anglada-Escude e Rebakah Dawson dicono: “Con le informazioni che abbiamo, la spiegazione più probabile è che questo pianeta è ancora lì.” 22

Caratteristiche fisiche

Gliese 581 g ha un periodo di orbita di 37 giorni, in orbita a una distanza di 0,146 UA dalla sua stella madre. Si crede di avere una massa di 3,1-4,3 volte quella di Terra e un raggio di 1,3-2,0 Terra (1,3-1,5 più grande se si dispone di grande roccia predominante, 1,7-2,0 se si dispone di ghiaccio predominante). La sua massa indica che si tratta probabilmente di un pianeta roccioso con una superficie solida. La gravità superficie del pianeta si prevede di avere una gamma di 1,1-1,7 più che la Terra, abbastanza per sostenere un ambiente molto più denso della Terra ‘s .

Abitabilità

Schema grafico che mostra Gliese 581 g nella zona abitabile . Inoltre, il confronto tra la distanza visualizzata la Terra per il sole , e Gliese 581 ga la sua stella madre .

In un’intervista con Lisa-Joy Zgorski della National Science Foundation , ha chiesto Steven Vogt cosa ne pensasse la possibilità di vita esistenti su Gliese 581 g. Vogt era ottimista: “Io non sono un biologo, e non posso fingere di apparire in TV. Personalmente, data l’ubiquità e la propensione della vita a fiorire ovunque essa può, direi, la mia sensazione personale è che le possibilità di vita su questo pianeta sono al 100%, non ho quasi alcun dubbio. ” 23 Secondo il colloquio con il AP con Steven Vogt, “vita su altri pianeti non significa ET. Anche semplici batteri unicellulari, o l’equivalente di muffa doccia, agitare le percezioni circa l’unicità della vita sulla Terra. ” 24

Effetti atmosferici

modelli teorici dei mondi ancorati marea prevedono che in determinate condizioni, i composti volatili quali l’acqua e l’anidride carbonica , se presente, svanirebbe nel calore bruciante del lato rivolto verso il sole e migrare al lato più fresco di notte, dove sarebbe condensare per formare strati di ghiaccio . Nel corso del tempo, l’intera atmosfera potrebbe congelare sul lato notturno del pianeta. Inoltre, un’atmosfera abbastanza massiccio sia stabile potrebbe distribuire il calore in modo più uniforme, consentendo un ampio soggiorno sulla superficie. 25 Per esempio, Venere ha una velocità di rotazione lotto di circa 117 volte più lento della Terra, che producono giorni e lunghe notti. Nonostante l’ineguale distribuzione della luce solare durante intervalli più brevi di diversi mesi di tempo, Venere zone non illuminate rimangono quasi caldo come il lato giorno dai venti che circolano a livello globale. 26 simulazioni hanno mostrato che un’atmosfera contenente adeguati livelli di serra CO 2 e H 2 O richiede solo uno – decimo della pressione atmosferica terra (100 mb ) per distribuire in modo efficace il calore per il lato notturno. 27 Tuttavia, a causa della schiacciante starlight, la tecnologia attuale è in grado di determinare la composizione dell’atmosfera o superficie Gliese 581 g. 28

La massa maggiore di Gliese 581 g tende a comprimere l’atmosfera (cioè, ridurre l’ altezza di scala ) rispetto alla Terra.

Anchor marea

A causa della vicinanza Gliese 581 g per la sua stella madre, ci si aspetta di essere in rotazione sincrona a Gliese 581. Come la nostra Luna presenta sempre la stessa faccia verso la Terra, la lunghezza del giorno siderale di Gliese 581 g poi coincide proprio con la lunghezza del suo anno, uno nel senso che sulla sua superficie, una metà sarà permanentemente nella luce e l’altra metà al buio permanentemente. 1 29 La marea ancoraggio significa che il pianeta ha alcuna inclinazione assiale e quindi non ha stagionalità nel senso convenzionale.

Con un lato del pianeta sempre rivolta alla stella, temperature potrebbero variare da ardente caldo sul lato di gelo luce fredda sul lato oscuro, con temperature continue simili alla Terra immaginabile lungo il terminatore ( l’area compresa tra il lato luminoso e lato oscuro) , noto informalmente come la zona d’ombra a causa di status permanente di alba e tramonto come il crepuscolo.

Temperature

temperaturaconfronti Venere terra Gliese
581 g
Marte
Temperatura
equilibrio
globale
307 K (34 ° C) 255 K (-18 ° C) 209 K (-64 ° C) a
228 K (-45 ° C)
206 K (-67 ° C)
+ Venus
gas serra
737 K (464 ° C)
+ Terra
gas serra
288 K (15 ° C) 236 K (-37 ° C) a
261 K (-12 ° C)
+ Mars
gas serra
210 K (-63 ° C)
Ancorato da
marea
quasi non probabilmente non
Refs. 1 30 31

La sua massa indica che esso è probabilmente un pianeta roccioso con una superficie definita e avere abbastanza gravità per tenere un’atmosfera. Si stima che la temperatura di equilibrio globale media (la temperatura in assenza di effetti atmosferici) Gliese 581 g varia da 209-228 K (da -64 a -45 ° C o -84 a -49 ° F) di Bond albedo (riflettività) da 0.5 a 0.3 (mentre quest’ultimo è più caratteristico del sistema solare interno). Aggiungere una temperatura superficiale simile Terra serra media viene ottenuta nell’intervallo 236-261 K (-37 C o -12 ° da -35 a 10 ° F). 1 30 Un fattore che potrebbe dare Gliese 581 g di una serra più grande della Terra è la possibilità di essere più massiccia del pianeta ha anche una atmosfera di massa. 1

In confronto, l’attuale equilibrio medio della temperatura globale della Terra è 255 K (-18 ° C), che sale a 288 K (15 ° C) per l’effetto serra. Tuttavia, quando la vita evoluta presto nella storia della Terra, si ritiene che il rendimento energetico del Sole era solo il 75% del suo valore attuale, 32 in modo che la temperatura di equilibrio della Terra sarebbe corrispondentemente diminuito le stesse condizioni di albedo. Tuttavia, la Terra rimasta temperatura stabile in quel momento, magari con un effetto serra più intenso, 33 o meno albedo, 34 rispetto a quella attuale.

Attualmente, le temperature del superficie di Marte vanno da un minimo di circa -87 ° C (-125 ° F) durante l’inverno polare ad un massimo di -5 ° C (23 ° F) in estate. 35 L’ampia gamma è dovuto alla atmosfera rarefatta che non può immagazzinare molto calore solare e bassa inerzia termica del suolo. 36 All’inizio della sua storia, un’atmosfera più densa può aver permesso la formazione di un oceano su Marte. 37

Potenzialmente vita

Articolo principale: abitabilità planetaria

In un’intervista con Lisa-Joy Zgorski della National Science Foundation , Steven Vogt è stato chiesto circa la sua fede nella possibilità di vita esistenti su Gliese 581 g. Vogt era ottimista: “Io non sono un biologo, non è disposto a giocare uno in TV. Personalmente, ubiquità e la probabilità di vita a crescere rapidamente ovunque possibile. Direi, a mio personale senso, che le possibilità di vita su quel pianeta sono al 100%. Non ho quasi alcun dubbio che “. 38 Nello stesso articolo, il Dott Seager è citato come dicendo “Siamo tutti così concentrati sulla affermando che c’è il posto accanto a cercare per la vita, ma che non è un buon pianeta per continuare.” 38 Secondo a Vogt, la lunga vita di nane rosse migliorare le opportunità di vita. ” E ‘molto difficile per fermare la vita una volta che hai dato le giuste condizioni,” pronuncia. 24 “La vita su altri pianeti non significa ET neppure un singolo batterio cellulari o l’equivalente di un tappeto di muffa potrebbe scuotere le percezioni circa l’unicità della vita sulla Terra.” 24

Una nuova era di scoperte

Il telescopio Keck al crepuscolo.

Gli scienziati hanno monitorato un numero relativamente piccolo di stelle nella ricerca di pianeti extrasolari . La scoperta di un pianeta potenzialmente abitabile Gliese 581 g così presto nella ricerca potrebbe significare che i pianeti abitabili è distribuito più ampiamente di quanto si pensasse. Secondo al Vogt, la scoperta “implica un interessante limite inferiore sulla frazione di stelle che hanno almeno un potenziale pianeta abitabile come ad una distanza di 6,3 parsec di Gliese 581 vi sono solo 116 stelle ~ noti del tipo solare o anziani “. 39 Questo è di buon auspicio trovare ciò Vogt descrive come una nuova, secondo era delle scoperte in exoplanetology. 40

La conferma da altre squadre attraverso ulteriori alta – velocità radiali di precisione sarebbe molto gradito. Ma se GJ 581 g è confermata da un ulteriore esame della VR, il solo fatto che un pianeta abitabile è stato rilevato così presto, intorno a una stella vicina, suggerisce che (file.eta ) potrebbe ben essere l’ordine di pochi decine di cento, e quindi che o sono stati incredibilmente fortunati in questa diagnosi precoce, o realmente sono sulla soglia di una seconda Age of Discovery. 1

Se la frazione di stelle con pianeti potenzialmente abitabili (file.eta , “eta-Terra”) è dell’ordine di poche decine di cento, come propone Vogt, e il quartiere stellare del Sole è un esempio tipico della galassia, poi la scoperta di Gliese 581 g nella zona abitabile della sua stella punti per il potenziale di miliardi di Terra – come pianeti nella nostra Via Lattea. 41

Riferimenti

  1. ↑ Vai a:un b c d e f g h i j k l m n ñ Vogt, Steven S. ; Butler, R. Paul ; Rivera, Eugenio J.; Haghighipour, Nader; Henry, Gregory W.; Williamson, Michael H. (29 settembre 2010). “The Lick-Carnegie Exoplanet Survey: 3.1 M_Earth pianeta nella zona abitabile della vicina M3V stella Gliese 581” . accettata dal Astrophysical Journal . Estratto 29 settembre 2010 .
  2. Torna a inizio pagina↑ “Astronomy Picture of the Day ‘ . NASA Apod (in inglese) . Estratto 11 marzo 2012 .
  3. Torna alla cima↑ Forveille, T. (12 settembre 2011). “La ricerca HARPS per il Sud pianeti extrasolari XXXII. Solo 4 pianeti nel sistema Gl ~ 581 “. arXiv : 1109.2505v1  [ astro-ph.EP ] . “… Il nostro set di dati hanno quindi un forte potere diagnostico per i pianeti con i parametri del Gl Gl 581f e 581g, e chiudiamo fino commerciale Che il sistema di Gl 581 è improbabile che contengono tali pianeti con Caratteristiche …”
  4. Torna alla cima↑ http://arxiv.org/PS_cache/arxiv/pdf/1111/1111.5019v2.pdf
  5. Torna a inizio pagina↑ “Gliese 581g pianeta simile alla Terra Il più ancora scoperto” . The Daily Telegraph , Regno Unito. 30 settembre 2010 . Estratto 30 settembre 2010 .
  6. Torna a inizio pagina↑ Shiga, David (29 settembre 2010). “Trovato: primo ospite esopianeta roccioso che potrebbe vita” . New Scientist . Estratto 30 settembre 2010 .
  7. Torna alla cima↑ http://www.sciencemag.org/content/early/2014/07/02/science.1253253.abstract
  8. Torna alla cima↑ Borenstein, Seth (29 settembre 2010). “Potrebbe pianeta ‘Goldilocks’ essere giusto per la vita?” . Associated Press . Archiviata da quello originale il 10 ottobre 2010 . Estratto 30 settembre 2010 .
  9. Torna a inizio pagina↑ Berardelli, Phil (29 settembre 2010). “Gli astronomi Trova pianeta più simile alla Terra a Date” . AAAS . Estratto 30 settembre 2010 .
  10. ↑ Vai a:un b Kerr, Richard A. (12 ottobre 2010). “Scoperto recentemente abitabile mondo non può esistere”. Science Now . AAAS . Richiamato il 12 ottobre 2010 .
  11. Torna a inizio pagina↑ Mullen, Leslie (12 ottobre 2010). “Messo in dubbio l’esistenza di Abitabile Alien World” . Astrobiology Magazine . Richiamato il 12 ottobre 2010 .
  12. Torna a inizio pagina↑ Grossman, Lisa (12 ottobre 2010). “Exoplanet Wars:” In primo luogo abitabile mondo “potrebbe non essere reperibile” . Wired Estratto 12 ottobre 2010. .
  13. Torna alla cima↑ parete, Mike (13 ottobre 2010). “Astronomo Stand By La scoperta di Gliese 581g Alien Planet Tra dubbi” . Space.com . Richiamato il 13 Ottobre 2010 .
  14. ↑ Vai a:un b Cowen, Ron (13 ottobre 2010). “Team svizzero non conferma recente scoperta di un pianeta extrasolare che potrebbe avere le giuste condizioni per la vita ‘ . Notizie Scienza . Richiamato il 13 ottobre 2010 .
  15. Torna a inizio pagina↑ Notes ‘per stella Gl 581 ” . L’enciclopedia dei pianeti extrasolari . Richiamato il 11 ott 2010 .
  16. Torna alla cima↑ René Andrae; Tim Schulze-Hartung; Melchior Peter (2010). “Dos e non fare di riduzione del chi quadrato”. arXiv : 1012.3754  [ astro-ph.IM ] .
  17. Torna a inizio pagina↑ Gregory (2011). “Bayesiano Re-analisi del sistema Exoplanet Gliese 581”. arXiv : 1101.0800  [ astro-ph.SR ] .
  18. Torna a inizio pagina↑ Mikko Tuomi (2011). “Bayesiano ri-analisi delle velocità radiali di Gliese 581. La prova in favore delle sole quattro compagni planetari.” arXiv : 1102.3314  [ astro-ph.EP ] .
  19. Torna alla cima↑ http://www.cbc.ca/technology/story/2011/01/14/habitable-planet-gliese-vogt-gregory.html “pianeta abitabile dallo scienziato aC dubitava trovare.”
  20. Torna alla cima↑ http://www.space.com/10897-alien-planet-gliese-581g-great-debate.html
  21. Torna a inizio pagina↑ Guillem Anglada-Escudé (2010). “Alias della prima armonica eccentrico: è GJ 581g un vero e proprio pianeta candidato?”. arXiv : 1011.0186  [ astro-ph.EP ] .
  22. Torna a inizio pagina↑ Grossman, Lisa (18 gennaio 2011). “Nuovo studio trova alcun segno di ‘primo Abitabile Exoplanet ” . Wired .
  23. Torna a inizio pagina↑ NSF. Comunicato stampa 10-172 – Video . Evento si verifica a 41: 25-42: 31. Vedere Overbye cfirst = Dennis (29 settembre 2010). “Nuovo Pianeta essere in grado di Coltiva organismi” . Il New York Times ‘ . Estratto 30 settembre 2010 .
  24. ↑ Vai a:un b c Borenstein, Seth (29 settembre 2010). “Potrebbe pianeta ‘Goldilocks’ essere giusto per la vita?” . Associated Press . Archiviata da quello originale il 10 ottobre 2010 . Estratto 30 settembre 2010 . Cite errore: tag non valida; il nome “sb” è definito più volte con diversi contenuti <ref>
  25. Torna a inizio pagina↑ Alpert, Mark (7 novembre 2005). “Red Star Rising” . Scientific American . Estratto 25 Aprile 2007 .
  26. Torna a inizio pagina↑ Ralph Lorenz D Jonathan Lunine io, Paul G Withers, Christopher P. McKay (2001). “Titano, Marte e la Terra: Entropia Produzione per latitudinale trasporto del calore” (PDF) . Ames Research Center , University of Arizona Lunar and Planetary Laboratory . Estratto 21 agosto 2007 .
  27. Torna alla cima↑ Joshi, MM; Lui, RM; Reynolds, RT (ottobre 1997). “Le simulazioni delle atmosfere di pianeti orbitanti in modo sincrono rotanti terrestri M nani: Condizioni per Collapse atmosferica e le implicazioni per Abitabilità” . Icarus 129 (2): 450-465. doi : 10,1006 / icar.1997.5793 . Estratto 11 Agosto 2007 .
  28. Torna a inizio pagina↑ Shiga, David (29 settembre 2010). “Trovato: primo ospite esopianeta roccioso che potrebbe vita” . New Scientist . Estratto 30 settembre 2010 .
  29. Torna a inizio pagina↑ Berardelli, Phil (29 settembre 2010). “Gli astronomi Trova pianeta più simile alla Terra a Date” . ScienceNOW . Estratto 30 settembre 2010 .
  30. ↑ Vai a:un b Stephens, Tim (29 settembre 2010). “Recentemente pianeta scoperto Può essere esopianeta abitabile veramente prima” . Università News & Eventi . University of California, Santa Cruz .
  31. Torna a inizio pagina↑ “NASA Mars: Facts & Figures” . Estratto 28 Gennaio, 2010 .
  32. Torna a inizio pagina↑ Sagan, C.; Mullen, G. (1972). “Terra e Marte: evoluzione di atmosfere e temperature di superficie ‘ . Science 177 : 52-56. doi : 10.1126 / science.177.4043.52 .
  33. Torna a inizio pagina↑ Pavlov, Alexander A.; Kasting, James F.; Brown, Lisa L.; Infuria, Kathy A.; Freedman, Richard (maggio 2000). “Serra il riscaldamento di CH 4 nell’atmosfera della Terra primordiale.” Journal of Geophysical Research 105 (E5): 11.981-11.990. Bibcode : 2000JGR … 10511981P . doi : 10,1029 / 1999JE001134 .
  34. Torna a inizio pagina↑ Rosing, Minik T.; Uccello, Dennis K.; Il sonno, Norman H.; Bjerrum, Christian J. (1 aprile 2010). “No paradosso clima sotto la debole primi Sun ‘. Nature 464 : 744-747. doi : 10.1038 / nature08955 .
  35. Torna a inizio pagina↑ “NASA Mars: Facts & Figures” . Estratto 28 Gennaio, 2010 .
  36. Torna alla cima↑ ‘Mars’ deserto superficie … ” . MGCM Comunicato stampa . NASA . Estratto 25 Febbraio 2007 .
  37. Torna alla cima↑ Boyce, JM; Mouginis, P.; Garbeil, H. (2005). “Antichi oceani nelle pianure settentrionali di Marte: Prove da rapporti di profondità / diametro impatto cratere” . Journal of Geophysical Research ( American Geophysical Union ) 110 (E03008) (15 pp.). doi : 10,1029 / 2004JE002328 . Consultato il 2 ottobre 2010 .
  38. ↑ Vai a:un b NSF. Comunicato stampa 10-172 – Video . Evento si verifica a 41: 25-42: 31. Vedere Overbye, Dennis (29 settembre 2010). “Nuovo Pianeta essere in grado di Coltiva organismi” . Il New York Times ‘ . Estratto 11 marzo 2012 .
  39. Torna alla cima↑ Vogt del 2010, pp.32-33. Per ulteriori informazioni, vedere Turnbull, Margaret C.; Tarter, Jill C. (marzo 2003). “Target Selection per SETI: 1. Un catalogo di vicinanza abitabili Stellar Sistemi” . The Astrophysical Journal (Institute of Physics Publishing).
  40. Torna a inizio pagina↑ NSF. Comunicato stampa 10-172 – Video. Evento si verifica a 17: 00-17: 46.
  41. Torna alla cima↑ Vogt del 2010, p.2. Vedere Berardelli, Phil (29 settembre 2010). “Gli astronomi Trova pianeta più simile alla Terra a Date” . AAAS . Estratto 30 settembre 2010 .