Ignicoccus è un genere di Archaea che vivono in sorgenti idrotermali porti turistici. Essi sono stati scoperti in Kolbeinsey , una piccola isola vulcanica nel nord dell’Islanda, e l’Oceano Pacifico (9 ° N, 104 ° W), nel 2000 (Huber et al. , 2000).

Ignicoccus cresce a temperature comprese tra 70-98 ° C (con una condizione ideale circa 90 ° C). Ottiene energetico riducendo zolfo di solfuro di idrogeno utilizzando l’idrogeno molecolare come un donatore di elettroni. Inoltre ha descritto una simbiosi unica con Nanoarchaeum , che potrebbe essere un parassitismo di quest’ultimo. Secondo il confronto dei geni rRNA 16S, Ignicoccus rappresenta una nuova stirpe all’interno della famiglia Desulfurococcaceae (Huber et al. , 2002). Due specie sono note, I. islandicus e I. pacificus .

Cellule Ignicoccus sono piccoli e sono sagomati come cocco, con un diametro di circa 2 micron. Essi presentano una superficie liscia, una membrana esterna e ogni strato S . Avere un involucro precedentemente sconosciuta esterna in una cella: A membrana citoplasmatica , uno spazio periplasmatico (con uno spessore variabile tra 20 e 400 nm, contenente vescicole di membrana – bound) e una membrana esterna (circa uno spessore di 10 nm, simile membrana esterna dei batteri gram-negativi ). Quest’ultimo contiene numerose particelle (di circa 8 nm di diametro) imballati fissa saldamente irregolare e pori con un diametro di 24 nm circondato da minuscole particelle disposti ad anello (quest’ultimo con un diametro di 130 nm) e cluster fino ad otto particelle (ognuna particelle con un diametro di 12 nm) (Rachel et al. , 2002).

Riferimenti

  • Huber H, S Burggraf, Mayer U, Wyschkony io, Rachel R, KO Stetter Ignicoccus gene. novembre, un nuovo genere di ipertermofilo, chemolithoautotrophic Archaea, rappresentati da due nuove specie, sp islandicus Ignicoccus a novembre e Ignicoccus pacificus sp novembre e Ignicoccus pacificus sp. nel mese di novembre , Int J Syst Evol Microbiol. 2000 Novembre; 50 Pt 6: 2093-100.
  • Rachel, R, Wyschkony, io, Riehl, S e Huber, H. L’ultrastruttura di Ignicoccus: Prove per una membrana esterna romanzo e per vescicole intracellulare in erba in un archaeon Archaea 1: 9-18 del 2002.
  • Huber H, Hohn MJ, Rachel R, Fuchs T, Wimmer VC, KO Stetter. Un nuovo phylum di Archaea rappresentato da un simbionte ipertermofilo Nanosized , Natura, 417 (6884): 27-8 2002.