Le mangrovie Nuova Guinea sono una ecoregione di mangrovie coprono vaste aree lungo la costa della Nuova Guinea , un’isola grande nella parte occidentale dell’Oceano Pacifico a nord di dell’Australia .

Ubicazione e descrizione

Isola della Nuova Guinea.

mangrovie Nuova Guinea coprono una superficie di circa 26.800 km2, in particolare nei pressi di foci dei fiumi, sulla costa sud dell’isola. Questa ecoregione contiene la più grande diversità di specie di mangrovie nel mondo e sono un habitat importante per la fauna selvatica. Nella zona della costa settentrionale della Nuova Guinea mangrovie si trovano nelle foci dei fiumi Sepik e Ramu nella parte orientale della baia Cenderawasih e la baia di Dyke Ackland e la Stretto di Ward Hunt . Tuttavia le aree più grandi si trovano nella costa meridionale alla foce dei fiumi Purari , Kikori e Vola come nella baia di Bintuni e in altre zone a sud della penisola Doberai . Alcune aree, come la Delta Kikori hanno più grande e più densa di altri mangrovie. La costa della Nuova Guinea ha un clima monsonico in aggiunta ad asciugare tipo di zona costiera savana e praterie trans mosca sulla costa sud.

La crescita di mangrovie

Le mangrovie per la loro esistenza dipende da una serie di processi dinamici complessi legati alla marea naturali che creano le condizioni necessarie per loro di vivere. Fiumi depositati sedimenti, che insieme con l’azione delle onde e delle correnti costiere, modificano la battigia dove le mangrovie si sviluppano. Tutte le specie di mangrovie hanno alcune caratteristiche in comune. Tra cui una tolleranza di contare salinità del suolo alta, la tolleranza per essere immerso in acqua, o stabilirsi in acqua satura terreni, e di vivere in condizioni di bassa ossigeno . L’uso di acqua per aiutare disperdere piante giovani è una caratteristica di mangrovie. 1 A causa dell’acqua saturo dove le mangrovie si basano terreni, hanno sviluppato adattamenti speciali per sopravvivere. Ad esempio, le mangrovie nere sopravvivere in terreni saturi d’acqua utilizzando una specie di speciali denominati “boccagli Roots” pneumatofori . Queste strutture sono coperte di piccoli fori chiamati lenticelle che permettono di respirare le radici in un modo simile come un boccaglio permette di respirare sott’acqua. 2 Per cercare di compensare l’ostacolo della salinità in cui abitano questi alberi anche sviluppato alcuni adattamenti. Essi possono concentrarsi un sacco di sale nelle foglie più vecchie, che ben presto emergono, portando sale in eccesso con loro. Alcune specie hanno ghiandole sale che espellono sale sulla superficie delle foglie da sarà lavato dalla pioggia. 3

Le mangrovie crescono da semi chiamati propaguli , che germinano mentre sono ancora legati al l’ albero. Il seme è di forma cilindrica allungata che emerge dal albero di genitore e sia bastoni nel fango accanto a suo padre o galleggianti sul mare. Questi semi hanno un coperchio di protezione altamente resistente che permette loro di galleggiare e sopravvivere per lunghi periodi in cui si può arrivare a percorrere lunghe distanze. Infine le piantine raggiungono un punto finale per il vostro viaggio, e se le condizioni sono favorevoli, le radici cominciano ad essere fissato per la terra, formando un nuovo albero di mangrovie. 4 La dispersione di questi giovani piantine vivo è chiamato merluzzo , o nascita di esseri viventi dal suo arrivo al il mondo, molto simile al caso dei mammiferi. 5

importanza ecologica

foreste di mangrovie servono come “depuratori naturali”. Ad esempio, intercettano le sostanze nutritive che drenano i campi, le sostanze inquinanti e sospese particelle contaminanti prima di raggiungere acque profonde. Hanno anche aiutare a prevenire l’erosione costiera per stabilizzare i sedimenti 6 si applicano solo di sviluppo delle zone e la riproduzione dei pesci che hanno un valore economico 7 e servire come un fulcro o di residenza oragnismos, come uccelli migratori , mammiferi e pesci. 8

Flora

Lo spettro di aree con nuovi e vecchi depositi sedimentari di profondità e le variazioni di salinità prodotto mix di acqua di mare fredda e portare acqua dolce ad una varietà di habitat che ospitano specie diverse. Nelle specie costa pioniere come specie di Avicennia , Avicennia alba e Avicennia marina di solito sono i primi ad essere seduti, mentre Sonneratia cresce nei corsi d’acqua della superficie di ingombro della marea. Il suo complesso insieme di radici favorisce la sedimentazione e la crescita che genera ombra poi sviluppata che permette la Rhizophora mucronata , che soppianta la Avicennia e Sonneratia non tollera ombra. Poi Rhizophora apiculata e Bruguiera parviflora , (e, occasionalmente, Bruguiera gymnorrhiza ) sono quelli che li seguono, ma anche in acque che hanno una concentrazione di sale superiore al 10%. le foreste di mangrovie maturi includono specie Xylocarpus , Lunmitzera, e Heritiera. La Papua mogano xylocarpus granatum può formare strutture Monotype, che possono raggiungere alto 20 m, con tronchi intrecciati più di un metro di diametro.

Nelle zone in cui il flusso di acqua dolce crea un mezzo di acqua salmastra di salinità inferiore è comune a trovare mangrovie di palma Nipa palma , insieme a xylocarpus granatum e Heritiera Littoralis . Le mangrovie confinanti paludi d’acqua dolce forestali comprendono copie di Bruguiera sexangula , Camptostemon schultzii , Dolichandrone spathacea , Diospyros spp., Excoecaria agallocha , littoralis Heritiera , Rhizophora apiculata , e xylocarpus granatum , insieme a specie forestali tipiche di paludi d’acqua dolce come ad esempio Calophyllum spp., Kwila ( Intsia bijuga ), Myristica hollrungii , e Amoora cucullata .

Fauna

Questi ambienti in continuo cambiamento non ospitano una varietà di mammiferi, anche se la grande mazza con la colla ( furax emballonura ) è un abitante quasi endemica . Molte specie di uccelli abitano queste foreste tra cui la rállido volare Papua , mentre tra gli uccelli endemiche o in avanti quasi endemica includono: talégalo Cuvier , ptilope Wallace , goura cristata , di Salvadori Fig Parrot , nero Lory , Brown Lory , Papua swiftlet , petto rosso Paradise-Martin pescatore , bianco ventre Pitohui , e Olive-incoronato dicaeidae . 9 Tra i rettili che sono stati osservati nelle mangrovie della Nuova Guinea in Daru e Isole Bobo (Bristow), Western Province di Papua Nuova Guinea sono il coccodrillo estuario ( Crocodylus porosus ), scinco Littoral ( emoia atrocostata ), Monitor Mangrove ( Varanus indicus ), ametistino pitone ( Morelia amethistina ), mangiatore serpente granchi di mangrovia ( Fordonia leucobalia ) e serpente mangrovie Richardson ( Myron richardsonii ). Tutte queste specie sono associate in misura significativa con manglaes nella parte meridionale della Nuova Guinea.

Riferimenti

  1. Torna a inizio pagina↑ “Mangrovie paludi.” US Environmental Protection Agency 21 Ott 2008 Web.12 nel mese di aprile 2009. < http://web.archive.org/web/http://www.epa.gov/owow/wetlands/types/mangrove.html >.
  2. Torna a inizio pagina↑ “Mangrovie paludi.” US Environmental Protection Agency 21 Ott 2008 Web.12 nel mese di aprile 2009. < http://web.archive.org/web/http://www.epa.gov/owow/wetlands/types/mangrove.html >.
  3. Torna a inizio pagina↑ “diversità vegetale-Mangrovie.” Wet Tropics Autorità di gestione Web.12 2002-2006 nel mese di aprile 2009. < http://web.archive.org/web/http://www.wettropics.gov.au/pa/pa_mangroves.html >.
  4. Torna a inizio pagina↑ Maikut, Diana. “Ecologia di mangrovie.” 4 giugno 2004 Web.12 nel mese di aprile 2009. < http://jrscience.wcp.muohio.edu/fieldcourses04/PapersMarineEcologyArticles/EcologyofMangroves.html >.
  5. Torna a inizio pagina↑ Maikut, Diana. “Ecologia di mangrovie.” 4 giugno 2004 Web.12 nel mese di aprile 2009. < http://jrscience.wcp.muohio.edu/fieldcourses04/PapersMarineEcologyArticles/EcologyofMangroves.html >.
  6. Torna a inizio pagina↑ Valiela, Ivan, Bowen, Jennifer, York, Joanna. “mangrovie foreste: Uno dei Minacciato Maggiore tropicale ambienti del mondo”. American Institute of Biological Sciences 2001 807-815. Web.12 nell’aprile 2009. <http://www.bioone.org.ezproxy.franklincollege.edu/doi/full/10.1641/0006-3568%282001%29051%5B0807%3AMFOOTW%5D2.0.CO%3B2?prevSearch =% 5Bfulltext% 3A +% 5D + mangrovie e 5Bpublisher% +% 3A + BioOne% 5D & searchHistoryKey = >.
  7. Torna a inizio pagina↑ Valiela, Ivan, Bowen, Jennifer, York, Joanna. “mangrovie foreste: Uno dei Minacciato Maggiore tropicale ambienti del mondo”. American Institute of Biological Sciences 2001 807-815. Web.12 nell’aprile 2009. <http://www.bioone.org.ezproxy.franklincollege.edu/doi/full/10.1641/0006-3568%282001%29051%5B0807%3AMFOOTW%5D2.0.CO%3B2?prevSearch =% 5Bfulltext% 3A +% 5D + mangrovie e 5Bpublisher% +% 3A + BioOne% 5D & searchHistoryKey = >.
  8. Torna a inizio pagina↑ Valiela, Ivan, Bowen, Jennifer, York, Joanna. “mangrovie foreste: Uno dei Minacciato Maggiore tropicale ambienti del mondo”. American Institute of Biological Sciences 2001 807-815. Web.12 nell’aprile 2009. <http://www.bioone.org.ezproxy.franklincollege.edu/doi/full/10.1641/0006-3568%282001%29051%5B0807%3AMFOOTW%5D2.0.CO%3B2?prevSearch =% 5Bfulltext% 3A +% 5D + mangrovie e 5Bpublisher% +% 3A + BioOne% 5D & searchHistoryKey = >.
  9. Torna a inizio pagina↑ Morrison, John. “Le mangrovie Nuova Guinea.” Wild World (2001) Web.12 nel mese di aprile 2009. < http://worldwildlife.org/wildworld/profiles/terrestrial/aa/aa1401_full.html >.