La giungla dell’Etiopia montana è una ecoregione del ecozone Afrotropicale , definito da WWF , che si estende per l’Etiopia , occidentale l’Eritrea , sud-est del Sudan e nord-ovest della Somalia ( Somaliland ).

Descrizione

Si tratta di una ecoregione di foresta pluviale che si estende su una superficie di 248,800 chilometri quadrati negli altopiani etiopici e montagne Itbay da 1.100 a 1.800 metri sopra il livello del mare, in aree di Etiopia, Eritrea, Sudan e Somalia (Somaliland).

precipitazioni annue varia tra 600 e 1500 mm, a seconda della zona. L’umidità è alta. Le temperature massime comprese tra 18 ° e 24 ° C e la minima tra 12 ° e 15 ° C.

Flora

In quest’area comunità vari vegetali sono distinti.

  • Kolla , è una giungla bassa quota aperto, dominato da specie di Terminalia , Commiphora , Boswellia e acacia .
  • Weyna Dega è in alto e zone umide, ed è dominata da conifere come Podocarpus falcatus e Juniperus procera .
  • La parte inferiore della giungla Harenna è caratterizzata da una vegetazione arbustiva dominata da caffè arabica e coperto da una tettoia aperta ugandensis Warburgia , Crotone macrostachyus , Syzygium guineense e Podocarpus falcatus .

Fauna

Si tratta di una ecoregione poco studiato.

Tra i mammiferi presenti nel acorregión evidenziare la domata Harenna ( toporagno Harenna ), il topo grammomys minnae , il bushbuck ( Tragelaphus scriptus ), il babbuino oliva ( Papio anubis ), il colobus in bianco e nero ( Colobus guereza ), il cercopiteco verde ( Cercopithecus aethiops ), Duiker grigio ( cefalofo comune ), facoceri Oriente ( Phacochoerus aethiopicus ), maiali red river ( Potamochoerus porcus ), ippopotamo ( Hippopotamus amphibius ), il Caracal ( Caracal caracal ), lo sciacallo dorato ( Canis aureus ) , sciacallo comune ( Canis mesomelas ), leopardo ( Panthera pardus ), leone ( Panthera leo ), iena maculata ( Crocuta crocuta ), il Serval ( serval ), il Bubal ( Alcelaphus buselaphus ), il dik-dik di Günther ( di Günther madoqua ) e Greater kudu ( Tragelaphus strepsiceros ).

Endemismo

Quattro uccelli endemici sono in pericolo: il francolino somalo ( Francolinus ochropectus ), il francolino Harwood ( Francolinus harwoodi ), il turaco Ruspoli ( di Ruspoli Turaco ) e Serin gola gialla ( Serinus flavigula ).

Ci sono due camaleonti endemiche ( Chamaeleo balebicornutus e Chamaeleo harennae ), due rane famiglia arboree hyperoliidae ( afrixalus clarkei e afrixalus enseticola ), due rane cricket ( phrynobatrachus bottegi e phrynobatrachus sciangallarum ) e Cecilia ( Sylvacaecilia grandisonae ).

Stato di conservazione

In pericolo di estinzione. Molto poche e frammentarie aree mantengono il loro stato naturale.

Protezione

La protezione è limitata. Piccole aree della ecoregione sono contenute in diversi parchi nazionali etiopi:

  • Awash National Park
  • Parco Nazionale di Omo
  • Parco Nazionale Nechisar