Si chiama pianeta extrasolare o esopianeta , un pianeta orbita attorno a una stella altro rispetto al sole e, di conseguenza, non appartiene al il sistema solare . pianeti extrasolari sono diventati oggetto di ricerca scientifica nel ventesimo secolo. Molti astronomi assunto la sua esistenza, ma mancavano i mezzi per identificare i loro . La prima rilevazione confermato è stato fatto nel 1992 con la scoperta di numerose terrestri – pianeti di massa in orbita intorno alla pulsar Lich .  La rilevazione prima confermata di un pianeta extrasolare che orbita una stella della sequenza principale ( dimidium ), è stata fatta nel 1995 dagli astronomi Michel Mayor e Didier Queloz .  Da allora il numero di scoperte è cresciuto anno dopo anno.

Immagine di VLT NACO , presa in Ks-band, di GQ Lupi . Il punto debole di luce alla destra della stella è la ritrovata compagna freddo GQ Lupi b . È 250 volte più debole della stella stessa e situato 0,73 arcsecond ovest. Alla distanza di GQ Lupi, ciò corrisponde ad una distanza di circa 100 AU . Nord è in alto e l’est a sinistra.

Sono stati scoperti 2550 sistemi planetari che contengono un totale di 3406 corpi planetari, 577 tre di questi sistemi sono molteplici e 93 di questi pianeti sono al di sopra 13 M J (1 M J è la massa di Giove ), in modo più probabile essere nane brune .

La maggior parte dei pianeti extrasolari conosciuti sono giganti gassosi altrettanto o più massiccia di quanto il pianeta Giove , con orbite molto vicino alla sua stella e molto brevi periodi orbitali, noto anche come pianeti gioviani caldi . Tuttavia, si ritiene che questo sia il risultato di bias creato da metodi attuali, che sono più facilmente pianeti di questa dimensione che pianeti terrestri più piccoli. Tuttavia, paragonabile alla nostra cominciare ad essere esopianeti rilevati, come le capacità di rilevamento e di aumentare il tempo di studio. Il primo sistema extrasolare con più di un pianeta era Upsilon Andromedae .

Secondo l’attuale definizione di “pianeta”, un pianeta deve orbitare una stella. 5 Tuttavia, l’esistenza di corpi planetari non legati alla gravità senza stelle è considerato possibile. Tali organismi sono stati espulsi dal sistema in cui sono stati formati e nella letteratura scientifica è spesso indicato per come i pianeti vaganti o pianeti interstellari .

La NASA in avanti nel giugno 2010 che la sonda Kepler , messo in orbita nel marzo 2009, ha trovato prove di 706 nuovi esopianeti nei suoi primi 43 giorni di funzionamento, 400 delle quali hanno dimensioni comprese tra quelle di Nettuno e della Terra . I risultati ufficiali di questa missione saranno pubblicati nel febbraio 2011, ma i risultati preliminari indicano che almeno il 60 dei pianeti individuati saranno simili alla Terra (il doppio del terreno o meno) dimensioni.

L’esopianeta confermato più simile alla Terra in orbita intorno scoperto all’interno della zona abitabile è, fino a gennaio 2015, Kepler-438b , con una somiglianza Indice Terra del 88%. KOI-4878,01 , un pianeta candidato, ha una maggiore IST (98%). hanno confermato la loro presenza, sarebbe un possibile analogo alla Terra .

Il 12 gennaio 2012, la rivista Nature ha pubblicato un articolo sviluppato da scienziati internazionali, dove con il metodo del microlensing assicura che ogni stella della Via Lattea deve avere tra 0,71 e 2,32 pianeti orbitanti.