Il charapa Arrau ( Podocnemis expansa ) è una specie di tartaruga della famiglia podocnemididae , uno dei tre famiglie del sottordine Pleurodira -tortugas serpente al collo, proteggendo la testa sotto un lato del guscio, senza retraerlo-. Abita i corpi idrici nei bacini della Amazzoni e dell’Orinoco , dove possono essere visti riposo in gruppi sulla caduta in fiumi o spiagge fluviali registri.

E ‘la più grande tartaruga pleurodiros . Essi sono scuri sul loro dorsale e ventrale ingiallito. Hanno un ispessimento nel retro del suo carapace cui alla dal suo epiteto specifico.

E ‘stato molto abbondante e durante l’allevamento stagione migliaia focalizzati sulle spiagge e isole sabbiose dei fiumi, mentre ispirato a Jules Verne in uno dei suoi libri. Anche se le loro popolazioni hanno drasticamente ridotto il IUCN considerato nella categoria di minor preoccupazione .

Sistematica

Esso è l’appartenenza a al sottordine Pleurodira , superfamiglia Pelomedusoidea e la famiglia podocnemididae . 2 Tuttavia , altri autori considerano Pelomedusidae come famiglia e Podocnemidinae sottofamiglia. 3 4

Descrizione

E ‘la più grande delle pleurodiros. Le femmine adulte possono pesare da 90 a 100 kg e misura da 70 a lunga 90 o 100 cm. I maschi sono più piccoli, quasi la metà delle femmine. 5 3

Il suo carapace è ampia e piatta, ampliato nella parte posteriore, grigio, tonalità marrone e nero. Sul fondo, il piastrone è giallo con macchie nere e strisce simmetriche. Nella testa hanno un solco nero fra gli occhi che vanno dalle narici alla parte posteriore degli occhi, con linee gialle su entrambi i lati. I giovani sono più leggeri, beige al grigio verdastro, smerlato bordato carapace e giallo. 3

Habitat e distribuzione

Si trova nei fiumi e nei laghi del bacino amazzonico e del fiume Orinoco nella parte orientale della Colombia , nel sud del Venezuela , estremo sud della Guyana , a nord ovest di Brasile , e una piccola parte di Ecuador , Perù e Bolivia .

E ‘così grande si può abitare in possenti, profondi fiumi con forti correnti, come l’Orinoco, Amazon ei suoi principali affluenti.

Erbivoro, nutrendosi di vegetazione, frutta, fiori, ma anche una spugna d’acqua dolce cresce sui tronchi degli alberi quando allagata.

Sono gregari e durante la riproduzione colonizzano banchi di sabbia in quello che viene chiamato “Arrivo” simili a quelle delle tartarughe marine sulle spiagge della costa. Questi “invasioni” ispirato Jules Verne nel suo libro Il superbo Orinoco .

Si riproducono durante la stagione secca, quando il fiume è sceso esponendo ampie terrazze sabbiose, dove le femmine sono fecondate dai maschi. Poi femmine insolan per un bel po ‘ di tempo, che produce un cambiamento essenziale ormone per la maturazione delle uova. La femmina depone da 60 a 140 uova lontano da acqua e incubazione dura circa 45 giorni. Le uova, di circa 4 cm di diametro, sono commestibili e molto apprezzata, ma sono state raccolte in eccesso in modo che, insieme a caccia indiscriminata possono mettere in pericolo la specie. Giovani tartarughe si schiudono dopo circa 45 giorni, durante la notte, evitando in tal modo i predatori aeree, ma non alligatori e pesci carnivori. 3

Conservazione

Humbolt nel 1814 e ha avvertito di sopra – sfruttamento erano stati sottoposti covate, anche da parte di pre – popolazioni umane colombiani. Questo eccessivo sfruttamento, aumentato con l’arrivo degli europei, ha fatto ridurre le popolazioni di centinaia di migliaia a centinaia. programmi di conservazione che proteggono le aree di nidificazione e aiutano la sopravvivenza dei minori, a mantenere la specie nella classificazione di ” almeno preoccupazione “. Tuttavia, la perdita di habitat e il bracconaggio rendono le popolazioni sono in declino. 3 1

Riferimenti

  1. ↑ Vai a:un b Tortoise & Freshwater Turtle Specialist Group (1996). ” Podocnemis expansa ” . Lista Rossa delle specie minacciate della IUCN 2017 (in inglese) . Estratto 17 gennaio 2016 .
  2. Torna a inizio pagina↑ Gaffney (2009)
  3. ↑ Vai a:un b c d e Bonin et al. (2006)
  4. Torna a inizio pagina↑ McDiarmid (2011)
  5. Torna a inizio pagina↑ Cox (1984)