La Selva Lacandona , chiamato anche “Desert Solitude” si trova nello stato del Chiapas , in Messico . La regione è popolata da gente Maya Lacandona , da qui il suo nome. Nei primi mesi del 1990, la foresta ha avuto circa 200.000 persone distribuite su 200 comunità indigene (tojolabales, Chol, tzeltal, tzotzil, tra gli altri). 1 E ‘venuto alla ribalta con l’emergere della Zapatista di Liberazione Nazionale nel 1994 .

Contesto geografico

L’area considerata “regione Lacandona” comprende 957,240 ettari, che rappresentano quasi il 13% del territorio dello Stato. Questa regione, situata nella parte nord-orientale dello stato del Chiapas confina per il sud e ad est con il Guatemala , a ovest verso la valle del fiume Jatate ea nord al 17 ° parallelo 2 3

Selva Lacandona (Chiapas).

Clima

La giungla ha condizioni climatiche umide, calde e semiwarm, prevalenza di clima caldo umido con una temperatura media annua superiore a 22 ° C, con una bassa oscillazione termica annua. Le piogge raggiungono sopra 1.500 mm valori annuali e raggiungono fino a 3.000 mm nel nord. In alcuni punti alta quota, il dispositivo di raffreddamento di tipo caldo clima semiwarm si trova, con meno di 22 ° C della temperatura media annuale, senza scendere a 18 ° C, con questo tipo di clima è associato foresta pino-quercia.

La stagione delle piogge ben definito si verifica in estate e dura fino a inizio autunno. C’è anche una percentuale minore di piogge invernali causate da masse d’aria fredda, da nord. Di maggiore importanza sono le tempeste tropicali che si verificano nei mesi di maggio a novembre origine nei Caraibi occidentali.

Le alte temperature, elevata umidità e la pioggia la maggior parte dell’anno presente durante il ciclo annuale, favoriscono i processi di alterazione dei minerali del suolo e del degrado accumulato abbondante materia organica. Questi processi, che danno origine a terreni della foresta e permettono un equilibrio può essere facilmente modificata quando radure sostituire vegetazione naturale, perché riducono la quantità di materia organica e cambiamenti nel profilo di flusso d’acqua . Con la rimozione della vegetazione, materia organica del suolo subisce una riduzione e cambiamenti nel profilo di flusso dell’acqua, che favorisce la formazione plintite (ferruginosa di argilla in mattoni rossi) e una maggiore acidità.

La copertura vegetale nella Selva Lacandona è estremamente diversificato in termini di specie, le comunità e gli ecosistemi. In particolare la Comunità Lacandona mostra una delle più grandi vie del paese di alte foreste sempreverdi , uno degli ecosistemi più complessi e diversi noti, eppure uno dei più vulnerabili e fragili di manipolazione umana.

D’ l’ altra parte, questo importante massiccio silvestre offre altri importanti “servizi ambientali” come la regolazione acqua il livello regionale, il controllo dell’erosione e il mantenimento di umidità del terreno; Studi recenti indicano che questa copertura vegetale è in parte responsabile del ciclo di piogge che precipitato sulla depressione centrale dello stato. Un bacino chiuso la cui unica apertura attraverso la quale penetrano le nuvole che producono pioggia, passando sopra la Selva Lacandona. Nel sistema depressione centrale si trova Alto Grijalva , che genera più del 30% dell’energia elettrica nel paese.

Fauna

Wildlife mostra anche una elevata diversità. Nella Selva Lacandona sono molte specie endemiche mesoamericane animali della foresta pluviale e numerose specie minacciate o in pericolo specie come il giaguaro ( Panthera onca ), l’aquila arpia ( Arpia ) e l’ara scarlatta ( Ara macao ) e altri animali in aggiunta a innumerevoli specie di anfibi.

Laguna Miramar nella Selva Lacandona.

Sollievo

Nella Selva Lacandona fondamentalmente tre tipi di morfologie si distinguono: colline, altipiani e depressioni, i primi due sono i più diffusi nei prospetti piegati e consistono di calcare cretaceo e sono più frequenti nella parte settentrionale della zona. A diversi rilievi corrisponde un tipo di vegetazione caratteristica.

Colline

Sono superfici più inclini dei prospetti piegati generalmente più di dieci gradi pendenza. Sono stati sviluppati nel corso rocce calcaree sono per lo più situati sulla parte occidentale e nord-est della Selva Lacandona e rappresentano una separazione tra i tavoli e le pianure. Sui pendii vengono presentati anfratti intermittenti che formano superficiale (meno di dieci metri), non hanno una continuità nel rilievo, dal momento che il contatto che formano pianure scompaiono valli cieche caratteristici delle regioni carsiche . La vegetazione che copre le pendici è la giungla mediana, anche se la pianura si verifica anche quando le condizioni topografiche stanno limitando lo sviluppo della vegetazione.

Plateaux

Gli altipiani sono meglio rappresentati nelle strutture della regione. Si trovano sulle creste delle pieghe anticlinali sono formati da rocce calcaree dolomitiche. Generalmente le mesas sono disposti in modo sfalsato, riflettendo una stretta relazione con il processo di piegatura è stato intensità molto diversa nella regione.

L’altitudine del plateau varia da meno di 500 m. slm a più di 1 400 m. La formazione di questo rilievo è dovuto alla dissoluzione delle rocce delle creste della montagna infiltrazione avviene in una rete di crepe nel debole inclinazione strati. Questo è favorita da condizioni di bagnato, clima caldo e l’abbondanza di materia organica. Il deflusso superficiale lenta nel bacino favorisce crepe e fessure di infiltrazione che causano la formazione delle valli.

La storia della Comunità Lacandona

Matapalo nella Selva Lacandona

La storia contemporanea della zona chiamata Comunità Lacandona , può essere situato presso la fine degli anni 1960, quando ondate di migranti Chol e tzeltal hanno cominciato a penetrare le zone non ancora popolate.

gruppi etnici indigeni tzotzil e Lacandona , in ordine di importanza numerica, completano la popolazione. Per quanto riguarda il Lacandona Maya, la popolazione supera di poco i 500 abitanti, che sono regolati in quattro sedi: Metzabok, Naha, Bethel e Lacanjá-Chansanyab. In quest’ultimo più concentrato.

Nel 1984, lo sviluppo quartiere SARH stima una popolazione di 4.935 abitanti per la comunità di Nueva Palestina e 3115 abitanti per Frontera Corozal. Secondo le stime, nel 1989 le stime, una popolazione di circa 6.400 e 5.000 abitanti, di cui il 65% ha meno di 20 anni e un pisello del 50% contemplato. Questo è come avere 27 insediamenti sparsi sulle rive dei fiumi Usumacinta , Santo Domingo e Lacanja, e 33 villaggi nella zona di Las Canadas, avviando il processo di ottenimento della legalizzazione della superficie colonizzato.

colonizzazione regolamentato ha portato in la perdita dei valori del gruppo avrebbe beneficiato e un processo accelerato di acculturazione .

Attualmente (2015) la zona è comunicata attraverso la strada di confine alla città di Palenque e rami rompere verso i villaggi.

La casa è costruzione rustica, prevalenza di legno alle pareti, pavimenti sporchi e tetti di paglia, l’esaurimento di guano di palma ( Sabal spp., Arecaceae ) ha portato i tetti delle case Lacandona vengono costruiti con lamiera zincata. Essa ha anche l’acqua corrente, ma non copre tutti i quartieri. La comunità Lacanja-Chansayab ora ha fornitura di energia elettrica in modo che già hanno una tortilla, sistema satellitare e di servizi Internet, che è fondamentalmente offerto ai turisti che visitano la regione.

Nel 2014 le autorità delle comunità della regione, tra queste ultime si integra Lacandona comunitari 6 comunità beneficiato con decreto possesso ufficiale delle terre comunali, cercano di legalizzare le comunità chiamate “invasori”, perché la terra in cui si trovano le loro case sono all’interno del poligono del territorio della Comunità Lacandona, tuttavia il governo a questo accordo sconosciuta.

Riferimenti

  1. Torna a inizio pagina↑ Le Bot Yvon, “il subcomandante Marcos, il sogno zapatista” Plaza Janes.
  2. Torna alla cima↑ De Vos, J. “Una ferita Jungle of Death: La storia recente della Selva Lacandona”. In Vasquez-Sanchez, MA & MA Ramos. Riserva della Biosfera dei Montes Azules, selva Lacandona, per la ricerca conservazione . Pubblicazione speciale Ecosfera I. pp. 267-286.
  3. Torna alla cima↑ Gruppo parlamentare del Partito Ecologista verde del Messico (2009). ‘Di modificare l’articolo 65 della legge generale di un equilibrio ecologico e l’ambiente, DAL GRUPPO PARLAMENTARE PVEM ” (pdf) . San Lazaro Palazzo Legislativo, sede della Camera dei Deputati del Honorable Congresso degli Stati Uniti del Messico.