La foresta subpolare Magellano , foresta di Magellano o foresta freddo è un ecoregione all’estremità sud-occidentale del Sud America , che copre le parti della punta meridionale di Cile e Argentina , nel ecozone dei neotropicale .

Località

Si trova nei tratti meridionali della Cordigliera delle Ande , sia sulla parte finale del Sud America continentale come la Terra del Fuoco . Tutto questo ecoregione era coperta da ghiacciai nell’ultima era glaciale : il “Wurm” , e paesaggi sono profondamente plasmato da loro, presentando fiordi , laghi, numerose isole e isolotti, e canali. In latitudini più temperate, è sostituito da Ecoregion Valdivian foresta , che mantiene molte affinità con le ecoregioni Magellano forestali subpolari flora e fauna. A est ea nord del contatto ecoregione la Prairie Patagónica , che è più secco ed ha un clima più continentale termico che presenta una vegetazione erba con alcuni cespugli.

Clima

La Andes intercetta i venti umidità dal Pacifico , creando le giuste condizioni per le condizioni di pioggia la crescita delle foreste, mentre le fredde correnti oceaniche del sud, sia la corrente di Humboldt , che corre da sud a costa nord occidentale dal Sud America a Ecuador – come la corrente Circumpolare antartica , che circonda da ovest a est per l’Antartide – mantenere l’ecoregione Magellano foresta subpolare fresco e umido, con una forte influenza oceanica a moderare le temperature estreme sia in inverno come l’estate. Le medie termiche annuali variano da 6 ° C a nord fino a 3 ° C nel sud, e le precipitazioni annuali che vanno da circa 5000 mm nella parte occidentale di 450 mm nella parte orientale.

Flora

Come l’ ecoregione Valdiviana , la foresta subpolare Magellano ospita le piante antartandica , e condivide molte famiglie di piante ecoregioni foreste temperate della Nuova Zelanda , Tasmania e l’Australia , in particolare specie di faggio australe . Tre specie arboree del genere di faggio australe sono caratteristici di questa ecoregione: il coigüe Magellan , il ñirre , e lenga , con la quasi esclusiva prima della foresta subpolare Magellano . Questa ecoregione non ha la stessa profusione di specie che mostrano il Valdiviana , grazie al suo clima più fresco e la sua recente glaciazione, che ha costretto la foresta per prendere rifugiarsi più a nord, essendo questa regione recentemente reinsediati rende meno di 10 millenni, quando la clima è diventato più caldo, generando così il ritiro dei ghiacciai imponenti.

Queste foreste sono unici al mondo sono sorti in un clima con estati molto freddi (media di circa 9 ° C nel sud a livello del mare) e venti forti. Come risultato, le specie della foresta di Magellano sono stati piantati in altre parti del mondo clima simile ma mancava albero naturale, ottenendo così specie come la cannella , il coigüe Magellano , la ñirre , la lenga , il Magellano Maitén e notro sono stati introdotti con successo nelle Isole Faroe e arcipelaghi vicini, con buoni segnali di acclimatazione, mentre le specie del nord Europa più vicina non riescono ad adattarsi. 1

Fitogeografia Ecoregion Magellano foresta subpolare

Questa ecoregione ha tre principali comunità vegetali: la macchia di Magellano , la foresta sempreverde pioggia di Magellano , e la foresta di Magellano di latifoglie .

Macchia di Magellano

La macchia di Magellano si verifica nel settore occidentale della regione dove l’influenza oceanica è più forte. Domina in molte delle isole del sud del Cile; nel settore argentino è caratteristico di gran parte del Staten Island . Supporta fino a 5000 millimetri pioggia / anno, con temperature fredde, forti venti, le condizioni di drenaggio poveri e terreni rocciosi con molto sottile strato di terreno fertile. Questa macchia di solito consiste in un mosaico di piante molto basse, arbusti nani e alberi deformati dal vento. Solo nelle zone più protette si possono trovare piccoli gruppi di alberi e arbusti sempreverdi quali coigüe Magellano , la cannella , cipresso nano e cipresso Guaitecas .

Foresta sempreverde pioggia di Magellano

Questa foresta, chiamata anche: foresta freddo , botanica costituisce la massima esponente di questa ecoregione. Essa si verifica solo nei settori meno esposti a dei rigori del forte vento, con buone precipitazioni e da temperature leggermente oceanica meno temperato e quindi si trova solo sulle sponde di alcuni fiordi e laghi. Il coigüe Magellan è la specie dominante, accompagnato da altre specie di alberi sempreverdi: cannella , cipresso Guaitecas , e, occasionalmente, Notro e Maitén Magellan .

Magellano foresta decidua

Questa foresta cresce in zone esposte, rocciose, mal drenati, più fredde e asciutte. È in gran parte dominato da due specie del genere Nothofagus : il ñirre , e lenga . Si trova in grandi sezioni ad est (o nord nel settore meridionale), in particolare dove le precipitazioni diminuisce; forma al di là di un ecotone con la Patagonia Prato .

Riferimenti

  1. Torna alla cima↑ Højgaard, A., J. Johansen, e S. Odum (a cura di) 1989. Un secolo di piantare alberi nelle Isole Faroe. Føroya Frodskaparfelag, Torshavn.