La foresta Valdivian , chiamato anche Valdiviana foresta pluviale è una ecoregione del prevalentemente centro-sud del Cile e alcune aree di confine nel sud-ovest dell’Argentina . Essa è caratterizzata da foreste sempreverdi di più livelli, in un clima di pioggia temperato o oceano . E ‘l’unica foresta pluviale temperata del Sud America . 1

Nel mondo accademico, si è preferito per utilizzare i nomi tipo di foresta temperata Valdivian , Valdiviana temperata foresta pluviale o foresta valdiviana laurifolia e mettere da parte il soprannome di giungla , che è diventato un senso ristretto l’ambito tropicale . Tuttavia, quest’ultimo nome è ancora di cui al colloquialmente e nel settore del turismo.

Caratteristiche

La foresta temperata valdiviana si estende su una superficie di circa 300,000-400,000 km 2 tra il parallelo 37 ° S e 48 ° S, 2 anche se non vi è alcun accordo sui suoi limiti, perché – anche se la maggior parte degli autori si impegnano a includere prime formazioni albero con predominanza di angiosperme sempreverdi larghe e lucide foglie (laurifolias) – differenze sono causati dall’inclusione o meno delle foreste decidue del clima mediterraneo e boschi di conifere . A causa del suo isolamento – affiancato dalla macchia del Cile , le Ande per l’ est e l’Oceano Pacifico a ovest e sud – la foresta Valdiviana è considerato un isola biogeografica. 3 Per questo motivo, ha un’alta percentuale di specie endemiche , ed è considerato uno dei 34 luoghi più ricchi di biodiversità sul pianeta. 4L’aspetto del paesaggio è molto denso e scuro foresta presenta una stratificazione dove esso è possibile per riconoscere quattro o cinque vele.

Flora

Larice in Valdiviana riserva costiera, Cile .

L’elevata piovosità in questa ecoregione favorisce la formazione di dense foreste primarie. A causa di questo, comunemente chiamato foresta . Biogeograficamente, queste foreste condividono similitudini floristiche con altre foreste temperate dell’emisfero meridionale si trovano in Australia e Nuova Zelanda. Tuttavia, circa la metà delle piante vascolari 4.000 presenti nella ecoregione Valdiviana, sono endemiche e non si trovano in qualunque altra regione del pianeta. In alcune zone si possono trovare copie giganti di uno dei più lunghi – specie arboree che vivono sul pianeta, il alerce ( cupressoides Fitzroya ).

Flora tipici della foresta valdiviana:

  • Mirto ( Luma apiculata )
  • Hazel ( Gevuina nocciola )
  • Coigüe o Coihue ( Nothofagus dombeyi )
  • Colihue ( Chusquea culeou )
  • Copihue ( Lapageria rosea ), il fiore nazionale del Cile
  • Luma ( Amomyrtus luma )
  • Murta ( Ugni molinae )
  • Notro ( Embothrium coccineum )
  • Quila ( Chusquea Quila )
  • Tineo ( Weinmannia trichosperma )

associazioni comuni

Dieci associazioni per queste caratteristiche di formazione sono descritti di seguito:

  • Coihue-Rauli-Tepa (Nothofagus dombeyi-Nathofagus alpino-Laurelia Philippiana): un’associazione forestale si verifica tra le latitudini 37 e 40.5 * S sul versante occidentale delle Ande e da 38 a 40,5 * S dalla catena montuosa Costa . 5
  • Bayberry-Tepa (Luma apiculata-Laurelia Philippiana) : Comunità di alti arbusti rinnovabili e l’albero; Essi sono preferibilmente in ambienti umidi o in luoghi in cui è stato intervenuto il baldacchino superiore del bosco.
  • Petra-Arrayan (Luma apiculata Myrceugenia-exsucca) : bassa albero Comunità con folte, è nelle zone umide dove la foresta è stata sfruttata.
  • Chaura-Murta (Ugni Pernettya myrtilloides-molinae) : arbustiva Comunità, basso, che occupa substrati rocciosi, spesso di origine vulcanica.
  • Chilco-Maqui (Fuchsia magellanica-Aristotelia chilensis) : Impostare arbusto denso, idrofila, ampiamente distribuito in ruscelli e radure.
  • Ulmo-Tineo (Eucryphia cordifolia-Weinmannia trichosperma) : molto comune, soprattutto alla Comunità pendii; a volte il baldacchino sopra ha raggiunto un grande sviluppo, con alberi alti più di 40 metri.
  • Olivillo- Ulmo (Aextoxicon punctatum-Eucryphia cordifolia) : inviato preferibilmente nelle quote più basse; E ‘molto comune nella zona nord della formazione, dove è stato operato.
  • Lingue-Ulmo (Persea lingue-Eucryphia cordifolia) : Comunità scarse nel territorio della presenza formazione. ??
  • Jonquil-Quira (Juncus Juncus bufonius-planifolius) : Comunità pratense, idrofila, comune nelle zone paludose. ??
  • Jonquil-Lotera (Juncos procerus-Lotus corniculatus) : pratense Comunità, idrofile, comuni in condizioni di scarsa – aree che si trovano di praterie paludose artificiali.

Fauna

Monito di montaggio

Gli animali che vivono nel eco-regione Valdiviana foresta:

mammiferi
  • Skunks o puzzole patagónico
  • Huemul
  • Huina o gatto rosso
  • Dromiciops
  • Myotis
  • pudú
  • puma
  • runcho topo opossum
pollame
  • bandurria
  • Cauquen
  • cigno dal collo nero
  • Chucao
  • Loro choroy
  • Tiuque o Chimango
  • Treile , queltehue o tero sud
rettili
  • lucertola slanciata
  • Valdiviana lucertola
anfibio
  • rana cileno
  • Darwin rana
  • Sapito tre strisce
  • Sylvan Sapito
  • Toad Mehuín
  • Toad macchie rosse

Funghi

L’ambiente umido e con un sottobosco scuro permette lo sviluppo di un gran numero di funghi . Questi includono: 6

  • Changle o corallo
  • scorze Mount
  • dita morte
  • Digüeñe
  • di fosforo nel suolo
  • GARGAL
  • canna Hongo
  • Aldebaran
  • bastone Ear
  • puntiglio
  • ruggine Calafate
  • Cortinarius magellanicus
  • Bondarzewia guaitecasensis

Conservazione

Dei 397,142 chilometri quadrati che copre il ecoregione, solo 119.143 km² mantengono la loro copertura vegetativa. 7 I principali problemi ambientali che affliggono il ecoregione Valdiviana riguardano il passaggio dalla foresta nativa a piantagioni esotiche, lo sviluppo di progetti idroelettrici e l’ineguale distribuzione delle riserve nazionali. E ‘stato suggerito che oltre il 90% della superficie protetta nella ecoregione è concentrata in luoghi al di fuori delle aree prioritarie, in genere in aree ad alta della Cordigliera delle Ande , mentre le aree di maggiore diversità dei tipi floristiche, concentrazione massima ricchezza di specie vegetali legnose, mammiferi, anfibi e pesci d’acqua dolce restano al di fuori del sistema delle aree protette dello stato. 8

I parchi nazionali e le aree protette forestali valdiviano

Parco Nazionale Queulat, Regione di Aysen , Cile .

in Cile

  • Punta Curiñanco
  • Monumento Naturale Cerro Ñielol
  • Parco Nazionale Alerce Costero
  • Monumento Naturale Contulmo
  • Alerce Andino National Park
  • Parco Nazionale Conguillío
  • Chiloe National Park
  • Parco Nazionale Hornopirén
  • Parco Nazionale Huerquehue
  • Parco Nazionale Guamblin Isola
  • Parco Nazionale Isola Magdalena
  • Parco Nazionale Laguna San Rafael
  • Parco Nazionale Nahuelbuta
  • Riserva Nazionale Isola Mocha
  • Parco Nazionale Puyehue
  • Parco Nazionale Queulat
  • Parco Radal Sette Coppe Nazionali
  • Parco Nazionale Vicente Pérez Rosales
  • Parco nazionale di Villarrica
  • Oncol parco
  • parco Tantauco
  • parco Tepuhueico
  • Comunità Parks Network Mapu Lahual , associata con l’area marina protetta costiera e Lafken Mapu Lahual .
  • Valdiviana Riserva costiera
  • Riserva Huilo Huilo
  • Riserva Nazionale Valdivia
  • Riserva Nazionale Nonguén
  • Nature Sanctuary Carlos Anwandter

foreste relitte cileni

  • Parco Nazionale Fray Jorge Foresta
  • Foresta Las Petras Quintero

in Argentina

  • Lanin National Park
  • Parco Nazionale Nahuel Huapi , in particolare nel quartiere di Puerto Blest .
  • Parco Nazionale Lago Puelo
  • Parco Nazionale Los Alerces
  • Provincial Park blu (Black River) nel mese di settembre
  • riserve provinciali del Provincia di Chubut

Riferimenti

  1. Torna a inizio pagina↑ World Wildlife Fund for Nature (s / f). “Valdiviana temperate foreste pluviali / Juan Fernandez Isole ‘ (CFM) (in inglese) . wwf.panda.org . Estratto 25 Gennaio 2014 .
  2. Torna alla cima↑ WWF rapporto completo: foreste temperate Valdiviana (NT0404)
  3. Torna a inizio pagina↑ Armesto, J.; Leon Lobos, pag.; Kalin Arroyo, M. 1995a: foreste temperate del sud del Cile e Argentina: un isola biogeografica. In: Armesto, J;. Villagrán, C.; Kalin Arroyo, M. ed. Ecologia delle foreste native del Cile. Santiago del Cile, Editorial Universitaria, Universidad de Chile. Pp. 23-28.
  4. Torna alla cima↑ http://www.conservation.org/where/priority_areas/hotspots/south_america/Chilean-Winter-Rainfall-Valdivian-Forests/Pages/default.aspx
  5. Torna a inizio pagina↑ ‘tipo di foresta Coihue-Rauli-TEPA ” . Enciclopedia della flora cileni . Archiviata da quello originale il 3 dicembre 2015 . Estratto 23 aprile 2013 .
  6. Torna a inizio pagina↑ Furci George-Nascimento, Maria Giuliana. “Austral funghi; guida campo dei funghi più colorato del Cile ” . ISSUU Digital Publishing .
  7. Torna alla cima↑ http://www.conservation.org/where/priority_areas/hotspots/south_america/Chilean-Winter-Rainfall-Valdivian-Forests/Pages/default.aspx
  8. Torna a inizio pagina↑ Armesto, JJ, R. Rozzi, C. Smith-Ramírez & MTK Arroyo (1998) gli obiettivi di conservazione nelle foreste temperate del Sud America. Science 282: 1271-1272.
  9. Torna alla cima↑ giornalistico Nota Bariloche 2000